La guida dell’Agenzia delle Entrate alle Ristrutturazioni 2018 è stata aggiornata

lentepubblica.it • 27 Novembre 2018

guida-agenzia-entrate-ristrutturazioni-2018La guida dell’Agenzia delle Entrate alle Ristrutturazioni 2018 è stata aggiornata. Ecco tutte le novità dell’ultimo aggiornamento.


Ristrutturazioni edilizie: le news trovano posto nella guida ad hoc. Il termine dei 90 giorni, per le comunicazioni relative agli interventi realizzati tra il 1° gennaio e il 21 novembre 2018, decorre da quest’ultima data, con scadenza 19 febbraio 2019.

 

Bonus Ristrutturazioni

 

Per beneficiare del bonus ristrutturazioni del 50% relativo ai lavori edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, realizzati nel 2018, è necessario informare l’Enea.

 

L’adempimento, introdotto dall’ultima manovra (articolo 1, comma 3, lettera b, n. 4, legge 205/2017) per valutare il risparmio energetico conseguito con gli interventi, consiste nell’invio della documentazione relativa ai lavori all’ente, entro 90 giorni dalla data di ultimazione o del collaudo.

 

Il portale ENEA

 

Detto ciò, l’Enea ha inaugurato e reso disponibile, all’indirizzo ristrutturazioni2018.enea.it, il portale per la trasmissione delle informazioni necessarie a ottenere le agevolazioni. Per inviare la dichiarazione è necessario seguire i seguenti step:

 

  1. Registrati
  2. Accedi al sistema
  3. Inserisci i dati anagrafici del beneficiario
  4. Inserisci immobile oggetto dell’intervento
  5. Inserisci intervento/i
  6. Verifica i dati
  7. Invia la dichiarazione e stampa

 

L’Agenzia delle entrate, in seguito a ciò, ha aggiornato con le novità la propria guida sull’argomento.

 

Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio beneficiano di importanti agevolazioni fiscali, sia quando si effettuano sulle singole unità abitative sia quando riguardano lavori su parti comuni di edifici condominiali.

 

La più conosciuta tra queste agevolazioni è sicuramente quella disciplinata dall’articolo 16-bis del Dpr 917/86 (Testo unico delle imposte sui redditi), che consiste in una detrazione dall’Irpef del 36% delle spese sostenute, fino a un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 48.000 euro per unità immobiliare.

 

Per le spese effettuate nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 e il 30 giugno 2013, il decreto legge n. 83/2012 ha elevato al 50% la percentuale di detrazione e a 96.000 euro l’importo massimo di spesa ammessa al beneficio.

 

Quindi, solo per gli interventi la cui data di fine lavori (o di collaudo) è compresa tra il 1° gennaio 2018 e il 21 novembre 2018 il termine dei 90 giorni decorre da quest’ultima data, con scadenza 19 febbraio 2019.

 

Nel vademecum fiscale anche uno schema con le specifiche tipologie di interventi da comunicare obbligatoriamente all’Enea.

 

 

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate
avatar
  Subscribe  
Notificami