fbpx

Imprese: nuovi codici tributo per Regime dei Minimi 2015

lentepubblica.it • 16 Giugno 2015

sforamentoDall’Agenzia delle Entrate i codici tributo per la compilazione del modello F24 dei contribuenti che applicano il nuovo Regime dei Minimi 2015: sono contenuti nella risoluzione 59/E dell’11 giugno. Riferimenti normativi sono i commi da 54 a 89 della legge 190/2014 (Legge di Stabilità 2015), che riordina i precedenti regimi fiscali agevolati (Regime dei Minimi ecc.) introducendone uno con aliquota forfettaria del 15% con imponibile determinato applicando coefficienti che cambiano per le diverse categorie di autonomi o professionisti.

 

Ecco i codici tributo per il versamento delle imposte tramite F24:

 

  • 1790: denominato “Imposta sostitutiva sul regime forfetario – Acconto prima rata – articolo 1, comma 64, legge n. 190/2014″;

 

  • 1791: denominato “Imposta sostitutiva sul regime forfetario – Acconto seconda rata o in unica soluzione – articolo 1, comma 64, legge 190/2014″;

 

  • 1792: denominato “Imposta sostitutiva sul regime forfetario – Saldo – articolo 1, comma 64, legge 190/2014“;

 

Questo codici vanno esposti nella sezione “Erario” del modello F24, in corrispondenza delle somme indicate come “importi a debito versati“, con l’indicazione come anno di riferimento dell’anno di imposta a cui si riferisce il versamento. Il codice 1792 è utilizzabile anche per gli importi a credito compensati. Per i codici 1790 e 1792, in caso di versamento rateale, nel campo “rateazione/regione/prov./mese rif” si scrive il numero della rata, nel seguente modo: le prime due cifre indicano il numero della rata in pagamento (esempio, 01), le ultime due il numero totale delle rate. Nel caso di pagamento in un’unica soluzione, si segna 0101.

 

Ricordiamo che per quest’anno accanto al nuovo Regime dei Minimi 2015 resta anche il vecchio regime con l’aliquota al 5%, per chi incassa fino a 30 mila euro annui.

Fonte: PMI (www.pmi.it) - articolo di Barbara Weisz
avatar
  Subscribe  
Notificami