fbpx

Dal Governo arrivano gli Incentivi per il Nuovo Decoder TV

lentepubblica.it • 11 Ottobre 2019

incentivi-nuovo-decoder-tvNuovo Decoder TV: il Governo annuncia che saranno disponibili incentivi per l’acquisto dei nuovi dispositivi. Ecco gli ultimi aggiornamenti.


Dal Governo arrivano gli Incentivi per il Nuovo Decoder TV.

Dal 2022 avverrà il passaggio al nuovo standard tv. Ci sarà quindi più tempo per smaltire i televisori non predisposti alla ricezione del nuovo digitale terrestre DVB T2. Ma quali saranno le novità introdotte da questo passaggio e come si fa a riconoscere i modelli di televisori già abilitati?

Nuovo Standard TV

Con l’avvento del 5g si sono riassegnate porzioni di frequenze alle nuove reti (soprattutto nella banda nobile 694 e i 790 Mhz) ed era così indispensabili una riorganizzazione generale con le trasmissioni che migreranno gradualmente verso il nuovo standard.

Lo spettro a disposizione si è ridotto e si è introdotta la tecnologia hevc che consente di ottimizzare la banda occupata con una qualità migliore dell’immagine fino all’ultra hd.

Incentivi Nuovo Decoder TV

Per l’acquisto di decoder per il nuovo sistema televisivo digitale sarà possibile ottenere fino a 50 euro di sconto: l’arrivo della misura per le famiglie meno abbienti è stata confermata dal ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, in audizione alla Camera.

«Avrà durata triennale e sarà accompagnata – spiega – da una campagna informativa; in legge di bilancio chiederò un nuovo finanziamento per allargare la platea dei beneficiari»

precisa il ministro.

Come controllare se la propria TV è compatibile?

Per controllare se la TV è pronta almeno al passaggio da MPEG-2 a MPEG-4, è sufficiente collegarsi ai canali HD del digitale terrestre (dal canale 501 in avanti). Se si visualizza un messaggio di errore, significa che il televisore non è dotato della codifica MPEG-4.

Comunque chi scopre che il proprio televisore non è compatibile con MPEG-4, se l’ha acquistato prima dell’1 gennaio 2017 potrebbe non avere la codifica HEVC. Per essere certo che la TV sia completamente compatibile, si deve controllare che nelle specifiche tecniche, alla voce “Sintonizzatore digitale”, sia presente la dicitura DVB-T2 HEVC/H265.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami