Legge Semplificazioni: le novità sugli Appalti sotto soglia

lentepubblica.it • 17 Settembre 2020

legge-semplificazioni-appalti-sotto-sogliaLa pubblicazione in G.U. rende definitive le modifiche apportate al D.Lgs n. 50/2016 (c.d. Codice dei contratti) e al DPR n. 380/2001 (c.d. Testo Unico Edilizia).


Legge Semplificazioni: le novità sugli Appalti sotto soglia adesso sono parte della normativa.

Il Decreto Semplificazioni (clicca qui per il videocommento) infatti è stato convertito in Legge ed è in Gazzetta Ufficiale: adesso dunque le modifiche al Codice degli Appalti e al testo dell’Edilizia sono legge.

Per una panoramica completa sulla nuova Legge potete consultare questo approfondimento.

Scopriamo invece, qui di seguito, cosa cambia sugli Appalti sotto soglia comunitaria.

Legge Semplificazioni: le novità sugli Appalti sotto soglia

Le modifiche vogliono incentivare gli investimenti pubblici nel settore delle infrastrutture e dei servizi pubblici, derogando alle normali procedure di aggiudicazione previste dal Codice dei contratti.

In particolare, qualora la determina a contrarre o atti di avvio del procedimento equivalenti siano adottati entro il 31 dicembre 2021 si applicano le seguenti procedure di affidamento.

Per i lavori:

  • affidamento diretto per importo inferiore a 150.000 euro;
  • procedura negoziata, senza bando:
    • previa consultazione di almeno cinque operatori economici per importo pari o superiore a 150.000 euro e inferiore a 350.000 euro;
    • oppure previa consultazione di almeno dieci operatori economici per importi paro o superiore a 350.000 euro e inferiore a un milione di euro;
    • o infine previa consultazione di almeno quindici operatori economici per importo pari o superiore a un milione di euro e fino alle soglie comunitarie (art. 35 Codice dei contratti).

Per servizi e forniture, ivi compresi i servizi di ingegneria e architettura e l’attività di progettazione:

  • affidamento diretto per importo inferiore a 75.000 euro
  • procedura negoziata, senza bando previa consultazione di almeno cinque operatori economici per importo pari o superiore a 75.000 euro e fino alle soglie comunitarie.

La pubblicazione di tutte le procedure riportate nel precedente elenco viene effettuata nei siti internet istituzionali delle stazioni appaltanti e la pubblicazione dell’avviso sui risultati, che deve contenere anche l’indicazione dei soggetti invitati, non è obbligatoria per gli affidamenti inferiori a 40 mila euro.

 

0 0 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments