I limiti al Subappalto scompariranno a Novembre 2021

lentepubblica.it • 23 Settembre 2021

limiti-subappalto-novembre-2021La legge di conversione del DL “Semplificazioni” (77/2021), prevede infatti di arrivare a Novembre 2021 all’abbattimento del limite al Subappalto. Scopriamo la questione in maniera più approfondita.


La legge 108 del 30 luglio 2021, recante

“Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2021, n. 77, recante governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure”

può infatti finalmente mettere la parola fine alla questione del subappalto in Italia, al centro spesso di polemiche con l’Unione Europea.

L’eliminazione dei limiti quantitativi al subappalto pare discendere dalla procedura di infrazione n. 20218/2273 trasmessa dalla Commissione Europea al Governo Italiano nonché dalla nota sentenza della CGUE, sez. V, C-63/18 del 26.11.2019,

I limiti al Subappalto scompariranno a Novembre 2021

Ma come prenderà corpo questa mini riforma al Codice degli Appalti?

La nuova disciplina è introdotta dall’art. 49, D.L. 77/2021 e apporta modifiche all’art. 105, D. Leg.s 50/2016 suddivise nel seguente modo:

  • modifiche di immediata vigenza a partire dal 01/06/2021 (entrata in vigore del Decreto)
  • e modifiche per le quali è prevista l’efficacia differita a decorrere dal 01/11/2021.

Si prevedono in breve due fasi:

  • la prima fino al 31 ottobre, con il superamento del regime transitorio previsto dallo “Sbloccacantieri” e l’accorpamento delle precedenti soglie a non oltre il 50% dell’importo contrattuale;
  • la seconda, e definitiva, a decorrere dal 1 novembre, che prevede l’abbattimento del minimo di legge e la valutazione da caso a caso a cura delle stazioni appaltanti.

Infine queste ultime, previa adeguata motivazione da esplicitare nella determina a contrarre, dovranno indicare nei documenti di gara le prestazioni o lavorazioni oggetto dell’appalto:

  • specifiche caratteristiche dell’appalto stesso
  • complessità o natura delle prestazioni (specialmente in tema di sicurezza)
  • e necessità di prevenire il rischio di infiltrazioni criminali.

La Sentenza del Consiglio di Stato

Ricordiamo anche che a suffragare l’ordinamento europeo e il subappalto al 100% privo di limiti vi è anche il Consiglio di Stato, con una recente Sentenza che esprime il suo giudizio sulla possibilità del Subappalto al 100% in deroga ai limiti imposti dall’art. 105 del Codice dei Contratti Pubblici.

In base a questa Sentenza, i limiti generali VANNO DISAPPLICATI in quanto incompatibili con l’Ordinamento Europeo.

Maggiori informazioni a questo link.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments