lentepubblica


Luminarie natalizie nei Comuni per il 2023: le regole

lentepubblica.it • 2 Dicembre 2023

luminarie-natalizie-comuni-2023Le luminarie natalizie, simbolo di celebrazioni e gioia, si preparano ad adornare le vie e le piazze dei nostri Comuni anche per le festività del 2023.


Tuttavia, l’installazione di questi addobbi richiede un processo ben definito, sottolineato da rigide normative per garantire la sicurezza pubblica e il rispetto degli spazi urbani.

La magia delle luminarie natalizie comuni del 2023 richiede infatti una pianificazione attenta e un rispetto scrupoloso delle norme. Solo attraverso una collaborazione tra le autorità locali e le associazioni coinvolte sarà possibile garantire un Natale sicuro e luminoso per tutta la comunità.

Luminarie natalizie nei Comuni per il 2023, ecco le regole

Scopriamo dunque in questo breve approfondimento quali sono le regole da seguire sotto vari punti di vista: procedure per le richieste, documentazione, modalità di installazione e infine periodi di accensione delle luminarie e della loro rimozione.

Presentazione delle richieste

La presentazione delle richieste, un passo cruciale per coloro che ambiscono ad arricchire le strade e le piazze della città con luminarie suggestive e avvolgenti atmosfere festive. Questa fase delicata è regolamentata con precisione e aperta esclusivamente a soggetti specifici: Associazioni, Comitati spontanei di Via, strada, quartiere, o equivalenti, nonché Associazioni o reti di imprese che aggregano esercizi commerciali e attività artigianali.

In questo contesto, un elemento chiave è rappresentato dal Comitato spontaneo, un gruppo minimale di quattro persone, il quale può avanzare la richiesta. Questo comitato deve aver formalizzato la sua esistenza attraverso un documento, presentato in concomitanza con la richiesta, che attesti la formazione del gruppo e ne chiarisca lo scopo.

La richiesta deve essere sottoscritta dal legale rappresentante o da un delegato dell’Associazione o del Comitato e deve essere accompagnata da un contributo di 16 euro, pagato attraverso una marca da bollo. La destinazione di questo documento è il Municipio, l’ente a cui è indirizzata per ottenere l’autorizzazione desiderata.

Per quanto riguarda il processo di consegna, vi sono diverse opzioni a disposizione dei richiedenti. L’istanza può essere presentata direttamente allo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP), rappresentando una modalità tradizionale e diretta. Altrimenti, per coloro che preferiscono l’approccio elettronico, c’è la possibilità di inviare la richiesta tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), semplificando il processo e adattandosi alle moderne esigenze

La documentazione

La documentazione richiesta per ottenere l’autorizzazione all’installazione delle luminarie è un fondamentale pilastro del processo, focalizzandosi sulla garanzia di conformità e sicurezza degli impianti. Ogni documento richiesto è strategico nel fornire informazioni chiare e dettagliate, assicurando che le luminarie non solo contribuiscano all’atmosfera festiva, ma siano anche in linea con le normative di sicurezza vigenti.

Domanda debitamente compilata

La domanda rappresenta il punto di partenza, un documento che sintetizza in maniera chiara e completa l’intenzione di installare le luminarie. La sua corretta compilazione è essenziale per facilitare l’analisi e l’approvazione dell’istanza.

Certificazione di conformità agli standard CEI

La conformità agli standard è un elemento cruciale per garantire la sicurezza degli impianti luminosi. La certificazione deve attestare che gli impianti rispettano le normative CEI, con particolare attenzione a soluzioni adottate per prevenire rischi come scariche elettriche accidentali. Questo documento sottolinea l’impegno a mantenere standard elevati di sicurezza durante l’intero ciclo di vita delle luminarie.

Relazione tecnica sulle luminarie natalizie

Una relazione tecnica approfondita è richiesta per comprendere appieno le caratteristiche delle luminarie proposte. Firmata dal richiedente e da un Tecnico qualificato e abilitato, questa relazione deve includere informazioni dettagliate come le dimensioni e la tipologia delle luminarie, le altezze da terra, le distanze dai balconi/davanzali, le modalità di installazione, e le strutture di sostegno. Questa relazione rappresenta una sorta di roadmap tecnica, offrendo una panoramica completa delle specifiche degli impianti.

Elaborato grafico della disposizione sul suolo pubblico

L’elaborato grafico è una rappresentazione visiva cruciale. Su una planimetria in scala adeguata, generalmente almeno 1:500, viene indicata la localizzazione dei punti di occupazione e i relativi ingombri sul suolo pubblico. Questo documento fornisce un’anteprima della disposizione spaziale delle luminarie, consentendo una valutazione accurata delle implicazioni sull’ambiente circostante.

L’obiettivo è garantire che ogni aspetto dell’installazione delle luminarie sia attentamente valutato, permettendo alle autorità competenti di concedere l’autorizzazione in modo informato e sicuro.

Modalità di installazione

Le modalità di installazione delle luminarie durante il periodo natalizio sono vincolate da precisi criteri, concepiti per assicurare un equilibrio armonico tra l’atmosfera festiva e la sicurezza del contesto urbano. La corretta implementazione di queste prescrizioni è fondamentale per garantire che l’effetto luminoso sia incantevole, ma al contempo rispettoso delle norme di sicurezza e del tessuto cittadino.

Carattere temporaneo e reversibile

Le strutture devono possedere un carattere temporaneo e reversibile. Questo significa che devono essere installate in maniera tale da poter essere rimosse senza lasciare tracce permanenti sulle facciate degli edifici o sul suolo pubblico. Gli impianti devono ancorarsi a ganci preesistenti, evitando l’introduzione di nuovi supporti che potrebbero compromettere la struttura urbana.

Supervisione di un tecnico abilitato

Il montaggio delle luminarie deve avvenire sotto la supervisione di un tecnico abilitato. Questo garantisce che l’installazione rispetti le normative e le prescrizioni di sicurezza. Il tecnico è responsabile di coordinare il processo di allestimento e di assicurare il completo ripristino dei luoghi una volta terminato l’evento.

Divieto di installazione su chiusini e ostruzione dei bocchettoni

È strettamente vietato installare qualsiasi struttura sui chiusini e ostacolare i bocchettoni dei marciapiedi. Questo divieto è finalizzato a garantire che la raccolta dell’acqua piovana non sia compromessa, evitando potenziali danni alle infrastrutture cittadine e assicurando un corretto drenaggio delle acque meteoriche.

Rispetto delle distanze da monumenti

Le luminarie devono essere installate rispettando le distanze dai monumenti. Queste emergenze architettoniche devono essere tenute a una distanza minima di 5 metri, preservando così l’integrità e l’aspetto estetico di tali elementi significativi del patrimonio urbano.

Conformità alle normative di pubblica sicurezza

Tutte le installazioni devono rispettare rigorosamente le normative di pubblica sicurezza. Ciò implica garantire il libero passaggio dei pedoni, con una distanza minima di 2 metri sul marciapiede, e il transito agevole dei mezzi di soccorso, con una distanza di almeno 3,5 metri sulla carreggiata. Queste misure sono cruciali per prevenire eventuali incidenti e garantire la sicurezza dei cittadini durante l’evento.

Accensione delle luminarie e dettami temporali e “stilistici”

Infine il periodo di accensione delle luminarie rappresenta un capitolo fondamentale, un momento in cui le strade e le piazze si trasformano in scenari incantati. Tuttavia, questo periodo deve risultare accuratamente gestito, rispettando le peculiarità di ogni comune e seguendo precisi dettami temporali e stilistici.

Periodo di accensione e rimozione

Il periodo di accensione delle luminarie è di norma stabilito a partire dal mese di novembre, in conformità con le regole interne dei vari comuni. Questa tempistica mira a estendere la gioia e l’atmosfera natalizia per un periodo significativo, permettendo ai cittadini di godere appieno delle luminarie durante le festività. Tuttavia, parallelamente, è essenziale mantenere un equilibrio tra la durata dell’installazione e l’impatto sulla vita quotidiana.

La rimozione delle strutture è altrettanto importante. In genere la fine di gennaio rappresenta il termine entro il quale le luminarie devono essere integralmente rimosse. Questa scadenza varia a seconda dell’appartenenza comunale, considerando le diverse tradizioni e consuetudini locali. La tempestività nella rimozione è cruciale per preservare l’aspetto ordinato e il regolare svolgimento delle attività urbane quotidiane.

Colorazione e immagini degli addobbi

La scelta della colorazione delle luci è parte integrante della creazione di un’atmosfera natalizia suggestiva. In genere seguire tonalità del bianco, inclusa la luce dorata, si sposa con l’estetica classica e calda del periodo natalizio. Questa scelta cromatica contribuisce a creare un’illuminazione morbida e accogliente, trasmettendo un senso di calore e tradizione.

Le immagini degli addobbi devono rispecchiare la tradizione natalizia, rimanendo fedeli agli elementi iconici e culturali associati alle festività. La scelta di non inserire alcuna forma di pubblicità nelle decorazioni sottolinea l’intento di preservare l’autenticità dell’atmosfera natalizia, evitando distrazioni commerciali e concentrandosi sulla celebrazione delle festività in sé.

Veicoli e sicurezza stradale

I veicoli utilizzati per il montaggio e lo smontaggio delle luminarie devono rispettare scrupolosamente le limitazioni di circolazione. Questo implica una conformità alle normative di traffico, con particolare attenzione alle restrizioni delle zone a traffico limitato (ZTL), delle fasce verdi e dell’anello ferroviario. Il rispetto di queste disposizioni è essenziale per garantire la sicurezza delle strade coinvolte, evitando congestionamenti e minimizzando l’impatto sul normale flusso del traffico.

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments