Made In Italy, il Brand Italia nel 2019 è in crescita

lentepubblica.it • 25 Marzo 2019

made-in-italy-brand-italia-2019Made In Italy: il Brand Italia nel 2019 fa grandi passi avanti e cresce a livello mondiale. Il tutto è sintetizzato dai dati del BrandZ Top30 Most Valuable Italian Brands 2019.


La ricerca offre alle marche uno sguardo attento e dettagliato sul loro principale asset intangibile: il Brand.

BrandZ Top30 Most Valuable Italian Brands 2019

I dati di quest’anno (siamo giunti alla seconda edizione di questo particolare ranking) sono particolarmente confortanti, sia per le Aziende che per i clienti.

I marchi italiani sono, infatti, eccezionalmente forti sulla scena mondiale, con dieci marchi nella Top 30 con il 90% o più della loro esposizione all’estero (una combinazione di ricavi, volumi venduti e redditività all’estero). Ciò consente loro di ampliare la propria base di audience potenziale, diffondere la propria esposizione al rischio e capitalizzare su mercati in rapida crescita.

La forte presenza di marchi italiani oltreoceano ha contribuito alla crescita del 14% dei primi 30 marchi più preziosi d’Italia in un momento di incertezza economica e politica per il Paese.

Il brand migliore del 2019 è Gucci: il marchio più prezioso d’Italia dopo essere cresciuto del 50%, in una classifica allineata ai marchi del lusso.

Mentre i marchi di lusso sono quelli che contribuiscono di più al valore totale della classifica, il ranking comprende i marchi di un’ampia varietà di categorie, come alimentari e prodotti lattiero-caseari, fornitori di telecomunicazioni, fornitori di energia e produttori di automobili.

La classifica

Nella classifica:

  • Gucci si distingue come il marchio italiano di maggior valore e in maggiore crescita;
  • TIM si posiziona tra i primi 5 marchi della classifica;
  • tra i primi cinque anche Enel;
  • nella top five troviamo pure Kinder;
  • tra i primi cinque, Ferrari ha fatto registrare una crescita del +36%;
  • presente nella top 30, anche Fiat, che fa registrare una buona crescita del +23%, così come Campari (+23%) e Fendi (+22%);
  • entra per la prima volta nella top 30 italiana, Fastweb (27° in classifica).

A questo link potete scaricare il report completo.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami