fbpx

Al via le richieste di mini bond: da venerdì scorso partiti nuovi incentivi alle imprese

lentepubblica.it • 11 Novembre 2014

Dal 7 novembre, le piccole e medie imprese possono presentare al Gestore del Fondo di garanzia per le Pmi le richieste di garanzia per i mini bond.

Da venerdì 7 novembre le piccole e le medie imprese possono presentare al Gestore del Fondo di garanzia per le PMI (ovvero Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale S.p.A.) le richieste di garanzia per i mini bond. Tale fondo, istituito dalla Legge n. 662/96 e operativo dal 2000, consentirà alle imprese di reperire risorse economiche sul mercato mediante strumenti finanziari a cui, in precedenza, non poteva accedere, quali l’emissione di obbligazioni.

In particolare, rivolgendosi al Fondo, l’azienda non ottiene del denaro ma – laddove rispetti i requisiti previsti dal decreto interministeriale 5 giugno 2014 – la garanzia pubblica sugli importi ottenuti e, dunque, la possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di fidejussioni o polizze assicurative). La garanzia deve essere richiesta ad una banca, un intermediario finanziario, una Società Finanziaria per l’Innovazione e lo Sviluppo (S.F.I.S.), un consorzio di garanzia collettiva fidi o un altro fondo di garanzia gestito da intermediari finanziari.

Beneficeranno Piccole e medie imprese (così come definite dalla Raccomandazione della Commissione Europea 2003/361/CE del 6 maggio 2003) e Società consortili miste (L. 317/91).

Per accedere alla garanzia, è necessario rivolgersi ad una banca, ad un intermediario finanziario, ad una Società Finanziaria per l’Innovazione e lo Sviluppo (S.F.I.S.), ad un consorzio di garanzia collettiva fidi o ad un altro fondo di garanzia gestito da intermediari finanziari.

 

 

FONTE: CGIA Mestre

 

 

impresa_sociale

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami