fbpx

Modulo Rimborso Bollette 28 Giorni: tutti i chiarimenti

Simone Bellitto • 4 Settembre 2019

modulo-rimborso-bollette-28-giorniAlcune indicazioni utili in merito al Modulo per il Rimborso Bollette a 28 giorni: ecco tutto ciò che occorre sapere su modulistica e procedura.


Modulo Rimborso Bollette 28 Giorni: ecco una guida a modulistica e procedure.

Ricordiamo che la fatturazione a 28 giorni è stata dichiarata illegittima con l’emendamento al Decreto Legge in materia fiscale 148/2017.

Le compagnie erano tenute ad adeguarsi e tornare alla fatturazione mensile, entro 120 giorni dall’entrata in vigore della legge. Se dovessero violare la norma saranno tenuti a corrispondere ai propri clienti un indennizzo forfettario pari a 50 euro, più 1 euro per ogni giorno successivo alla scadenza.

L’ammontare medio dei rimborsi

Questo è un problema che ha sempre riguardato milioni di consumatori: fino a 12 milioni di utenti di linea fissa e 60 milioni di utenti di telefonia mobile, infatti, con le fatture a 28 giorni hanno pagato un mese in più all’anno13 miliardi di euro il valore di mercato in gioco.

Il Codacons ha calcolato che il rimborso medio che gli operatori telefonici dovranno erogare può variare tra i 30 e i 50 euro. Le risposte In questi giorni le compagnie interessate dalla sentenza del Consiglio di Stato stanno fornendo ulteriori informazioni ai propri clienti sulle modalità per ottenere i rimborsi.

Modulo Rimborso Bollette 28 Giorni

Le compagnie telefoniche hanno dunque reso disponibili per i propri utenti il modulo per ottenere il rimborso. Ecco qui di seguito le indicazioni per compagnia. Anche l’AGCOM ha reso disponibili dei documenti per la diffida.

Vodafone

L’operatore ha predisposto una pagina ufficiale con campi da compilare per chiedere il riaccredito del denaro perso da seguito dell’approvazione delle nuove bollette.

Il modulo sottostante prevede l’inserimento da parte dell’utente dei seguenti campi:

  • NOME e COGNOME;
  • CODICE CLIENTE (reperibile sulla propria fattura mensile);
  • NUMERO DI RETE FISSA;
  • NUMERI DI TELEFONO dal quale essere contatti;
  • EMAIL;
  • CONFERMA EMAIL

Una volta confermato e completata la richiesta Vodafone provvederà a contattarti indicando tutte le modalità necessarie per il rimborso.

Wind

Molto diverso con Wind 3.

Nell’area riservata, l’utente troverà vari indennizzi alternativi ai rimborsi standard (come sconti su acquisto del cellulare) o potrà indicare di volere uno storno in bolletta. Wind 3 fa sapere anche di poter dare i rimborsi anche agli ex clienti a fronte di richiesta via pec, raccomandata o Conciliaweb.

Fastweb

Fastweb è stato il primo ad avere un indennizzo alternativo al rimborso standard ma è un’offerta ormai scaduta. Fa sapere che a breve ci saranno nuove misure compensative e modalità di rimborso, anche per gli ex clienti.

Tim

TIM invece non procede in questo modo ma propone una serie di offerte con attivazione gratuita per un lasso di tempo di 6 mesi in attesa che si affidi veramente ad una procedura di vero rimborso.

In questo caso gli utenti possono attivare fino al 31 ottobre 2019 uno di questi servizi in modo del tutto gratuito:

  • TIM Vision: possibile attivare per 6 mesi la visione dei contenuti multimediali della TV di TIM. Un servizio completamente streaming che permette appunto di vedere film o serie TV.
  • Chi è: servizio che permette di visualizzare il numero di chi chiama sul display del telefono di casa.
  • Extra Voice: il servizio permette agli utenti di chiamare senza limiti i telefoni nazionali fissi e mobili
  • Voce internazionale: opzione capace di permettere chiamate senza limiti verso i telefoni fissi di Stati Uniti, Canada ed Europa occidentale.
  • Max Speed: aumentare la velocità di connessione della propria linea internet. Ecco che con l’opzione si potranno raggiungere velocità fino a 100 Mbit/s.

Accettando una di queste opzioni, tuttavia, si rinuncia al rimborso in denaro.

I moduli di diffida dell’AGCOM

A questo link si può scaricare la Diffida Rimborso addebiti e indennizzi su fatturazione 28 gg

Qui di seguito invece si può scaricare il MODELLO D messo a disposizione dall’Autorità per denunciare le violazioni della normativa vigente da parte degli operatori di telecomunicazioni e di pay tv.

Modulo Rimborso Bollette 28 Giorni? La procedura deve essere automatica: il diktat dell’AGCOM

Agcom conferma la delibera del luglio scorso sui rimborsi chiarendo che gli stessi dovranno essere riconosciuti in automatico senza che gli utenti li richiedano. Per questo motivo l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha avviato una procedura sanzionatoria nei confronti di tutti gli operatori.

A luglio, dopo i due rinvii da parte del Consiglio di Stato, erano finalmete stati respinti i ricorsi di Fastweb, Vodafone e Wind-Tre che avevano chiesto l’abolizione di quanto stabilito da Agcom. Ora tutti gli operatori dovranno rimborsare tutti i clienti di telefonia  fissa coinvolti.

Fonte: articolo di Simone Bellitto
avatar
  Subscribe  
Notificami