fbpx

Multe per la sicurezza sul lavoro, un codice ad hoc per l’inasprimento

lentepubblica.it • 27 Gennaio 2014

Consente di versare le somme ottenute dalla maggiorazione delle ammende e sanzioni amministrative, prevista per le violazioni sulle norme di igiene, salute e sicurezza

Dopo l’incremento delle ammende e delle sanzioni amministrative pecuniarie per le violazioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro, introdotto a partire dal 1 luglio 2013, arriva “Gaet”, il codice tributo per versare nelle casse dello Stato, tramite F23, la maggiorazione.
E’ quanto stabilisce l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 15/E del 27 gennaio.

L’aumento delle sanzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro è stato previsto dall’articolo 9, comma 2, del Dl 76/2013, riguardante “Primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione..”, entrato in vigore il 28 giugno 2013. La metà delle maggiorazioni, ricorda inoltre la risoluzione, è destinata a finanziare i controlli e le attività di prevenzione per la salute e la sicurezza del lavoro, realizzate dalle direzioni territoriali del Lavoro.

Il documento di prassi, infine, precisa che nel campo 6 “Ufficio o ente” del modello F23, è indicato il codice VXX, dove la doppia X va sostituita con la sigla automobilistica della provincia di appartenenza dell’ufficio territorialmente competente, reperibile dalla “Tabella dei codici degli enti diversi dagli uffici finanziari”, pubblicata sul sito dell’Agenzia; nel campo 10 vanno riportati gli estremi dell’atto e, nel campo 11, il codice tributo “Gaet”.

FONTE: Fisco Oggi (giornale on line dell’Agenzia delle Entrate)

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami