fbpx

Arrivano le nuove etichette energetiche europee: ecco cosa cambia

lentepubblica.it • 12 Marzo 2019

nuove-etichette-energetiche-europeeLe nuove etichette energetiche europee sono state approvate dalla Commissione UE. Ecco quali saranno le novità più importanti per i consumatori.


Nuove etichette energetiche per gli elettrodomestici prodotti e venduti nell’eurozona: la Commissione europea ha presentato il nuovo sistema che riduce a 7 il numero di classi energetiche per gli elettrodomestici.

Saranno più semplici e ‘intelligenti’ rispetto a oggi, e applicate a televisori e schermi elettronici in genere, frigoriferi e congelatori commerciali e domestici, lavatrici e asciugatrici, lavastoviglie e prodotti per l’illuminazione.

Interessati anche i professionisti, dato che a partire da marzo 2021 saranno disponibili nei negozi.

Nuove etichette energetiche europee: le novità

Frigoriferi alimentari e cantine per vino, lavatrici e asciugatrici, lavastoviglie, lampade e display elettronici inclusi monitor Tv e strumenti di digital signage. Nasce anche la nuova etichetta specifica per frigoriferi a uso commerciale.

Questi prodotti saranno contrassegnati con una scala dalla A alla G, come già annunciato lunedì dalla Commissione Europea. Etichette confuse come le vecchie “A” scompaiono per i dispositivi più economici.

La scala va, pertanto, dalla molto buona A alla G per dispositivi che fanno lievitare i costi della bolletta.

nuove-etichette-energetiche-europee-grafica

 

Il visual dell’etichettatura comprende un QRcode in modo da rendere sempre aggiornate le informazioni di performance degli elettrodomestici che siano energetiche o di consumo di risorse come l’acqua, nel caso di lavatrici e lavastoviglie.

Il database su cui i cittadini leggeranno le caratteristiche del prodotto che vogliono acquistare sarà privo di pubblicità e disponibile su un sito neutro messo a disposizione dell’Ue l’European product database for energy labelling

Le reazioni

Il direttore generale dell’Associazione europea dei consumatori Beuc, Monique Goyens, ha accolto favorevolmente la mossa:

“Le nuove etichette saranno fondamentali per i consumatori per scegliere il prodotto più efficiente dal punto di vista energetico e risparmiare denaro”, ha affermato. Tuttavia, questo potrebbe essere solo l’inizio. Per altri gruppi di prodotti, l’etichetta deve essere più semplice.”

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami