lentepubblica

Obbligo gomme invernali 2022: ecco come funziona

lentepubblica.it • 7 Novembre 2022

obbligo gomme invernali 2022Con l’arrivo della stagione più fredda, devono essere installati gli pneumatici adatti: ecco cosa c’è da sapere sull’obbligo delle gomme invernali 2022.


Obbligo gomme invernali 2022: torna la stagione fredda e tornano puntuali gli obblighi di gomme invernali anche per quest’anno.

Per l’obbligo, si fa riferimento ad una direttiva del 2013, che prevede l’utilizzo delle gomme invernali dal 15 novembre al 15 aprile, con una deroga di un mese: si possono montare, infatti, già dal 15 ottobre e tenere fino al 15 maggio.

Ma la normativa in atto lascia spazio di manovra ai gestori dei tratti stradali.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’obbligo di gomme invernali 2022.

Obbligo gomme invernali 2022: ecco cosa sapere

Il 15 novembre scatterà l’obbligo delle gomme invernali nella maggior parte dell’Italia, come ogni anno.

L’obbligo scatterà anche in condizioni climatiche favorevoli o in assenza di neve. Ma bisogna specificare che sarà valido solamente nei tratti stradali nei quali l’ente o il gestore lo richiedono.

Qui, potrete trovare l’elenco dei tratti autostradali in cui sarà vigente l’obbligo, in base alle ordinanze emesse da Autostrade per l’Italia.

Le gomme invernali possono essere di diverso tipo, per esempio quelle marchiate M+S, MS, M/S, M-S e M&S: ovvero tutte quelle gomme adatte per fango e neve (mud and snow).
Altrimenti, possono essere montati anche gli pneumatici all-season, che si adattano ad ogni tipo di stagione.

Un’altra opzione disponibile è quella delle catene: nel Codice della Strada, infatti, chi non ha le gomme invernali deve portare con sé le catene, così da poterle esibire, in caso di richiesta da parte delle autorità.

Obbligo gomme invernali 2022: quali sanzioni si rischiano

Come detto sul Codice della Strada, gli automobilisti, che vengono fermati e trovati senza gomme invernali o catene, devono pagare una sanzione pecuniaria.
La sanzione va da 41 a 168 euro, se si è su una strada del centro abitato, mentre va dagli 84 ai 355 euro, se si circola su strade extraurbane e autostrade.

Inoltre, si rischia il fermo del veicolo, fino alla messa in regola delle gomme.
In caso di recidiva, oltre alla sanzione pecuniaria, l’automobilista rischia una decurtazione di tre punti sulla patente.

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments