lentepubblica

Patent Box 2022: ecco tutto quello che c’è da sapere

lentepubblica.it • 5 Maggio 2022

patent box 2022Sono state comunicate le nuove regole riguardo il Patent Box 2022 dall’Agenzia delle Entrate. Ecco tutti i dettagli.


Patent Box 2022: il “patent box” è una misura entrata nell’ordinamento italiano nel 2015 ed è stata rinnovata anche quest’anno, con la Legge di Bilancio 2022, ma con alcune nuove regole.

Vediamo allora di cosa si tratta e quali sono le novità.

Patent Box 2022: di cosa si tratta

Il Patent Box è un regime opzionale di tassazione agevolata per i redditi derivanti dall’utilizzo di:

  • Software coperti da copyright;
  • Brevetti industriali;
  • Processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico, giuridicamente tutelabili.

Possono esercitare l’opzione tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, indipendentemente dal tipo di contabilità adottata e dal titolo giuridico.
Attraverso questo regime di tassazione, le imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo possono escludere dalla base imponibile il 110% dei redditi derivanti dall’utilizzo di beni immateriali.

È importante, però, che è che i beni siano utilizzati in modo diretto o indiretto nello svolgimento della propria attività di impresa.

Patent Box 2022: a cosa serve

Il Patent Box serve a rendere il mercato italiano maggiormente attrattivo per gli investimenti nazionali ed esteri di lungo termini, tutelando la base imponibile italiana, in quanto:

  • incentiva la collocazione in Italia dei beni immateriali attualmente detenuti all’estero da imprese italiane o estere;
  • incentiva il mantenimento dei beni immateriali in Italia, evitandone la ricollocazione all’estero;
  • favorisce l’investimento in attività di ricerca e sviluppo.

La cosa più interessante è che, con le ultime novità, il Patent Box semplifica l’accesso alle agevolazioni a più realtà.

L’agevolazione, infatti, permette alle diverse attività di poter accedere ai sostegni, senza che tenere conto delle dimensioni o del settore produttivo specifico dell’impresa. In questo modo, l’agevolazione si apre anche alle attività di tipo medio-piccolo, ma anche grandi che lavorano in attività di ricerca, progetti sperimentali e anche start-up.

Patent Box 2022: come si calcola e le novità di quest’anno

L’incentivo è valido per tutte le spese che vengono considerate “attività rilevanti”, ovvero quelle relative alla

  • Ricerca industriale;
  • Sviluppo sperimentale;
  • Innovazione tecnologica;
  • Tutela dei diritti sui beni immateriali;
  • Attività di design e ideazione estetica.

Patent Box 2022: quali sono le spese ammesse

Tra le spese ammesse, su cui può essere applicata la maggiorazione del 110%, troviamo:

  • Spese per il personale titolare di rapporto di lavoro subordinato o autonomo;
  • Quote di ammortamento, quota capitale dei canoni di locazione finanziaria, canoni di locazione operativa e altre spese relative ai beni immobili o immateriali;
  • Servizi di consulenza ed equivalenti, relativi alle attività rilevanti;
  • Spese connesse al mantenimento dei diritti sui beni materiali agevolati, rinnovo di scadenza, protezione, prevenzione di contraffazione, gestione dei contenziosi.
0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments