Patto per le Arti Performative scrive a Conte: nuove indennità in Decreto Ristori 5

lentepubblica.it • 14 Gennaio 2021

patto-per-le-arti-performative-conteRiceviamo e pubblichiamo il comunicato diffuso dalla Feditart (Federazione Italiana Artisti) con le richieste avanzate dal Patto per le Arti Performative al Presidente Conte ed ai Ministri Gualtieri e Franceschini.

Ricordiamo che al centro del Manifesto redatto dalle associazioni troviamo, tra le altre cose, la valorizzazione la creatività artistica e l’utilità sociale, culturale, formativa ed economica dello spettacolo dal vivo e delle arti performative.

Qui di seguito potete leggere il testo completo del comunicato pervenuto alla nostra redazione.

Patto per le Arti Performative scrive a Conte: il testo del Comunicato

IL PATTO PER LE ARTI PERFORMATIVE

scrive al Presidente Conte e ai Ministri Gualtieri e Franceschini

chiedendo di inserire nel Decreto Ristori 5 indennità per il lavoratori e ristori di mancato fatturato per il comparto dello Spettacolo dal Vivo.

 

Alla c. a. del Presidente del Consiglio

Prof. Giuseppe Conte

del Ministro dell’Economia

On. Roberto Gualtieri

del Ministro per i Beni e le Attività Culturali

On. Dario Franceschini

OGGETTO: Richiesta di misure per il comparto dello Spettacolo dal Vivo da inserire nel “DECRETO RISTORI 5”

Egregio Presidente, Egregi Ministri,

il Patto per le Arti Performative formato da organismi di rappresentanza dello Spettacolo dal Vivo (Teatro, Musica, Danza e Circo), viste le previsioni persistenti del “look down culturale” e l’annunciato varo del Decreto Ristori 5, chiede che all’interno di tale Decreto vengano contemplate:

La conferma dell’indennità per il Lavoratori dello Spettacolo

  • La conferma degli ammortizzatori sociali (Cassa Integrazione Ordinaria e CIG) per tutte le Imprese Culturali afferenti alla filiera dello Spettacolo dal Vivo.
  • Il ristoro per tutte le Imprese Culturali afferenti alla filiera dello Spettacolo dal Vivo, nell’accezione più ampia del termine (Associazioni Culturali, Cooperative, Ditte individuali, Società, etc). In merito al mancato fatturato delle Imprese del nostro settore chiediamo un ampliamento dei mesi di riferimento, non solo Aprile ma tutti i periodi di “look down culturale” (Marzo/Maggio 2020 e Novembre/Dicembre 2020). Inoltre segnaliamo, in coda al documento, la lista dei Codici Ateco esclusi finora e ne chiediamo l’inclusione.
  • Un chiarimento per il credito di imposta per gli affitti. Ci risulta che nel 2021 potranno usufruirne solo le imprese turistiche, le agenzie di viaggio e i tour operator, come disposto al comma 602 della legge di bilancio 2021 approvata in data 30 dicembre 2020. Se così fosse vanno assolutamente reinserite anche le Imprese Culturali.

Siamo consci del momento estremamente drammatico dell’intero Paese e del grande lavoro ed impegno profuso da tutto il Governo nella lotta contro questo nemico dell’umanità, ma siamo altrettanto consapevoli che la Cultura sarà il “vaccino” contro i possibili effetti post pandemici, che già si intravedono all’orizzonte. La Cultura e lo Spettacolo dal Vivo possono, sono e dovranno essere il comparto sul quale puntare per portare i cittadini italiani fuori dalla paura post virus rigenerando il senso di comunità, stimolando l’esigenza di conoscenza e fruizione dell’immenso patrimonio culturale del nostro Paese, favorendo opportunità economiche e occupazionali in un settore che crea ricchezza e comunità in senso virtuoso attivando nuove opportunità di coesione e di partecipazione sociale.
Certi della Vs. gentile attenzione Vi auguriamo buon lavoro, l’Italia ne ha bisogno.

P.A.P.(PATTO PER LE ARTI PERFORMATIVE): ANAP (Associazione Nazionale Arti Performative), APS (Libera Associazione Lavoratori Spettacolo); CeNDIC (Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea); Fed.It.Art. (Federazione Italiana Artisti); Forum Nazionale per l’Educazione Musicale; Indies (La Casa della Musica Indipendente); Movimento Spettacolo dal Vivo; SIEDAS (Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo); StaGe! (Stati Generali Musica Indipendente ed Emergente); UTR (Unione Teatri di Roma).

Codici Ateco mancanti:

43.29.09 Altri lavori di costruzione e installazione (montaggio palchi, stand, impianti luci ed audio)
591100 Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi
592010 Edizione di registrazioni sonore
592020 Edizione di musica stampata
592030 Studi di registrazione sonora
702100 Pubbliche relazioni e comunicazione
749099 Altre attività professionali
855990 Altri servizi di istruzione nca
900202 Attività nel campo della regia
900309 Creazioni artistiche e letterarie
93.29.9 Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca

5 1 vote
Article Rating
Fonte: Feditart
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments