Molti pensionati senza risparmi entro l’autunno? L’allarme di Coldiretti

lentepubblica.it • 13 Luglio 2020

pensionati-senza-risparmi-autunno-coldirettiEcco quanto emerge da una elaborazione dell’Unione europea delle cooperative (Uecoop) su dati Bankitalia in riferimento al crollo del Pil in Italia nel 2020.


Molti pensionati senza risparmi per pagare cibo, riscaldamento e debiti vari entro l’autunno innescando una bomba sociale: questo è l’allarme lanciato da Coldiretti.

È quanto emerge da una elaborazione dell’Unione europea delle cooperative (Uecoop) su dati Bankitalia in riferimento al crollo del Pil in Italia nel 2020, diffusa nel corso del consiglio direttivo dei pensionati di Coldiretti Puglia.

Molti pensionati senza risparmi entro l’autunno? L’allarme di Coldiretti

Esiste una situazione potenzialmente esplosiva che paradossalmente resterà “congelata” durante l’estate ma che emergerà purtroppo in tutta la sua gravità entro autunno quando saranno finiti i risparmi delle persone più in difficoltà.

Secondo Coldiretti Puglia, più di 1 pensionato su 3 (37,8%) finirà i soldi e si ritroverà senza risparmi per pagare cibo, riscaldamento e debiti vari entro l’autunno innescando una bomba sociale.

La crisi generata dagli effetti del coronavirus ha peggiorato la situazione degli anziani a basso reddito. Ne viene fuori un esercito di soggetti che non possono pagarsi un pasto completo o le bollette di luce e riscaldamento.

La presenza degli anziani all’interno della famiglia in generale, e di quella agricola in particolare, si considerava come una forma arcaica da superare. Mentre con la crisi si sta dimostrando fondamentale per affrontare le difficoltà economiche e sociali di molti cittadini.

La solidarietà tra generazioni sulla quale si fonda l’impresa familiare risulta un modello vincente per vivere e stare bene insieme. E non un segnale di arretratezza sociale e culturale come è stato spesso affermato.

Un laboratorio di idee nel settore agricolo che possa attivare, mediante servizi molto innovativi e attraverso la condivisione con le donne e i giovani, attivita’ di welfare rivolte agli anziani e alle famiglie.

In modo che le imprese agricole possano rappresentare una risorsa utile per rafforzare la rete di protezione nelle campagne e consentire una migliore qualita’ della vita nelle aree rurali, anche in un periodo difficile del post Covid.

Le pensioni aiutano i bilanci per piu’ di una famiglia su tre. Con la presenza dei nonni in casa che si giudica positivamente per il contributo economico e sociale che offre in un momento di difficolta’”

ha detto Angelo Marseglia, presidente dei pensionati di Coldiretti Puglia.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments