fbpx

Una nuova piattaforma digitale per l’accesso al credito delle PMI

lentepubblica.it • 23 Giugno 2015

imprese, causaleLa piattaforma digitale per l’accesso al credito delle PMI che intendono investire in innovazione e internazionalizzazione realizzata nell’ambito del MIP.

 

Nasce tra i banchi del MIP Politecnico di Milano Graduate School Of Business Deal Italy, la piattaforma volta ad agevolare l’accesso delle PMI italiane ai capitali esteri per i loro progetti di innovazione ed internazionalizzazione. Si tratta di una nuova start-up, presentata da #Spiritoleader, il blog del MIP dedicato agli studenti dei programmi Executive MBA e ai professionisti del mondo del business, che arriva dopo il successo delle idee imprenditoriali Xmetrics (dispositivo per nuotatori che registra i parametri di allenamento e fornisce riscontri audio live) e ArtRooms (piattaforma e-Commerce per la vendita e il noleggio di opere d’arte).

 

Alla base di Deal Italy c’è l’intuizione degli alumni EMBA, Giuseppe G. Bonelli e Paolo Polverosi, di utilizzare un algoritmo per aiutare le PMI nellaricerca di capitali per partire o espandersi all’estero. In base a questo algoritmo la piattaforma effettua una valutazione gratuita del progetto sottoposto dalle diverse aziende, analizzando gli aspetti finanziari e peculiari delle PMI (quali asset intangibili e capitale umano). Entro 30 giorni dal momento in cui sottopongono il progetto, le PMI in cerca di accesso al credito ottengono una risposta grazie alla quale possono da una parte ridurre i rischi, dall’altra capire come avere accesso agli strumenti finanziari idonei a sostenere la crescita nel lungo periodo.

 

Positiva la reazione del mercato alle prime fasi di lancio della piattaforma, con numerose iscrizioni da parte delle PMI. In queste settimane, oltre ad avviare un’attività promozionale, i due manager hanno anche avviato alcune relazioni con fondi di private equity esteri. I due ideatori, dalla pluriennale esperienza come manager e consulenti ed estrazioni universitarie complementari e sinergiche d’Ingegneria ed Economia pluriennale esperienza come manager e consulenti ed estrazioni universitarie complementari e sinergiche d’Ingegneria ed Economia, spiegano:

 

«Il nostro obiettivo è offrire un servizio digitale che avvicini domanda e offerta nel mercato dei capitali, rendendolo più fruibile, trasparente e a basso costo per le PMI italiane che investono in internazionalizzazione e innovazione».

Fonte: PMI (www.pmi.it) - articolo di Francesca Vinciarelli
avatar
  Subscribe  
Notificami