fbpx

Pmi più “efficienti” delle grandi imprese

lentepubblica.it • 28 Maggio 2014

Le Pmi sono più efficienti delle grandi imprese. Lo indica il rapporto annuale dell’Istat, che grazie a ”nuove fonti statistiche integrate” è in grado di ”stimare una mappa dell’efficienza delle imprese italiane. Tenendo conto della specializzazione produttiva, l’adattamento fra tecnologia del settore e dimensione premia le piccole e medie imprese rispetto alle grandi (rispettivamente +4,1, +3,6 e +2,3 punti rispetto alla media nazionale). La metà delle microimprese (meno di 10 addetti) mostra livelli di efficienza superiori di 1,9 punti percentuali alla media nazionale”. “Sul piano territoriale (e tenuto conto della specializzazione produttiva) l’efficienza media delle imprese delle regioni del Nord si colloca al di sopra della media nazionale, sebbene con un’accentuata variabilità: +3,5 punti per il Trentino Alto-Adige, +1,6 per la Lombardia, fino a +0,2 punti della Liguria”, continua l’Istat. ”Le regioni del Centro e del Sud rimangono invece al di sotto della media nazionale, passando da -0,03 punti della Toscana e -0,08 punti del Lazio a -2,4 punti del Molise e -2,6 della Calabria. Tuttavia, in tutte le regioni almeno una impresa su due registra un grado di efficienza superiore al valore medio nazionale”, conclude l’Istat.

FONTE: Confcommercio

pmi

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami