fbpx

Pochi giudici rispetto ai pm: i ritardi della giustizia

lentepubblica.it • 13 Marzo 2015

L’indagine sugli organici condotta dal presidente del Riesame di Reggio Calabria: il rapporto con gli inquirenti è sbilanciato, per ogni toga che conduce inchieste ve ne sono solo poco più di due impegnate nella fase di giudizio. Il dato si aggrava al sud, dove i maxi processi per mafia hanno la priorità assoluta per evitare le scarcerazioni: il resto dell’attività però subisce ritardi pesantissimi.

 

Continua a leggere dalla fonte: Repubblica

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami