Professionisti portale InPA: un milione di figure richieste

lentepubblica.it • 24 Novembre 2021

professionisti portale inpaCol portale InPA, saranno oltre un milione i professionisti reclutati nella Pubblica Amministrazione. Ecco il progetto presentato da Renato Brunetta.


Professionisti portale InPA: secondo le stime, oltre un milione di professionisti, tecnici, laureati e specialisti verranno reclutati tramite il portale InPA, il nuovo portale della Pubblica Amministrazione.

Il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta ha presentato ieri il progetto. Vediamolo nel dettaglio.

Professionisti portale InPA: il piano di Renato Brunetta

Il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, ha presentato alla stampa, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri, “inPA”, il nuovo portale della Pubblica amministrazione.

Il portale ospiterà la mappa delle opportunità di lavoro nella PA e permetterà di candidarsi sia agli avvisi legati ai progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza, sia ai concorsi pubblici ordinari. Alla conferenza erano presenti il Capo Dipartimento della Funzione pubblica, Marcello Fiori, il presidente di Formez PA, Alberto Bonisoli, nonché Germano Buttazzo di LinkedIn Italia. Il Ministro ha illustrato anche il servizio “Linea amica digitale”, il filo diretto con le amministrazioni pubbliche, a cura di Formez PA, per supportarle nella gestione delle procedure del Pnrr.

“inPA è il nuovo portale del reclutamento, figlio del Dipartimento della Funzione pubblica e realizzato in collaborazione con Almaviva, che servirà a reclutare il personale necessario all’attuazione del Pnrr e ad agevolare il turnover nelle amministrazioni”, ha sottolineato il ministro Brunetta.

“Tutti gli italiani inseriscano il loro curriculum. Saranno anni pieni di opportunità sul fronte della domanda di posti di lavoro da parte delle amministrazioni pubbliche. A cui inPA offre un bacino potenziale di almeno 5,6 milioni di curricula. A cui si aggiungono i 15 milioni di iscritti a LinkedIn Italia, con cui è stata siglata un’apposita partnership. Per realizzare i progetti e gli investimenti del Pnrr, ci sarà bisogno di professionisti, tecnici, figure specializzate da assumere con contratti a tempo determinato e incarichi di collaborazione. Il portale inPA sarà operativo nei prossimi giorni proprio per il reclutamento di 1.000 esperti di cui si doteranno le Regioni per semplificare e gestire le procedure complesse”.

Il portale darà la possibilità di monitorare tutti i bandi e gli avvisi di selezione e di candidarsi con un click. Ci sarà la possibilità di iscriversi anche ai concorsi ordinari, ormai completamente digitalizzati e velocizzati.

“Grazie alla mia riforma – ha ricordato il ministro – oggi durano meno di 100 giorni, 86 in media. Da maggio sono già state concluse selezioni per oltre 20mila posizioni. Con lo sblocco del turnover ci saranno 100-120 mila ingressi all’anno per via ordinaria, a tempo indeterminato: prevediamo 5-600mila nuove assunzioni nel prossimo quinquennio. Saranno anni di vacche grasse per l’occupazione. Dobbiamo trovare le persone giuste e inPA è un sistema di efficientamento e trasparenza che siamo convinti possa aiutare questa fase particolarmente positiva e felice per il mercato del lavoro italiano”.

Professionisti portale InPA: le nuove assunzioni

professionisti portale inpaCome detto, secondo le stime saranno oltre un milione le nuove assunzioni nel mondo della Pubblica Amministrazione, tra professionisti, tecnici, laureati e specialisti.

Il portale è nato proprio per aiutare le pubbliche amministrazioni a inserire nuovi talenti e a svecchiare i ruoli del pubblico impiego. Già dal prossimo anno, ci saranno dalle 100 alle 120mila nuove assunzioni “per via ordinaria”, quindi con contratti di lavoro a tempo indeterminato. Nel progetto, c’è la volontà di procedere così ogni anno, soprattutto per dare una ventata di freschezza nel mondo della Pubblica Amministrazione.

Il portale cercherà di facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Al momento, sono presenti oltre 5,6 milioni di curricula. A cui si aggiungono 1,9 milioni di cv acquisiti da Formez PA e altri 96mila iscritti spontaneamente sul portale. Il portale InPA, inoltre, potrà avvalersi anche della banca dati di LinkedIn, il famoso social network dedicato al lavoro, in cui si contano oltre 15 milioni di curricula.

Professionisti portale InPA: come ci s’iscrive al portale

Per potersi iscrivere al portale InPA, bisognerà essere in possesso dello SPID, della Carta d’identità elettronica o della Carta Nazionale dei Servizi.

Nel portale, l’utente potrà inserire il proprio curriculum, allegando tutte le proprie competenze ed esperienze. Inoltre, potrà cercare i bandi che si adattano maggiormente al proprio profilo professionale e le proposte più vicine alla propria residenza o territorio di interesse.

Si tratta di un’occasione grandissima sia per i cittadini che cercano un lavoro nella Pubblica Amministrazione, ma anche per le pubbliche amministrazioni stesse. Le pa, infatti, potranno cercare i candidati più in linea con le loro esigenze, da una banca dati con milioni di curricula.

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments