lentepubblica

Come proteggere gli animali dai botti di Capodanno

lentepubblica.it • 29 Dicembre 2022

proteggere animali botti capodannoA Capodanno i botti rischiano di mettere in pericolo i nostri animali: ecco come proteggerli.


Il 31 dicembre si avvicina: nell’ultimo giorno dell’anno, si prevedono festeggiamenti con amici e famiglie.

Una delle tradizioni, purtroppo estremamente dannose, per festeggiare l’anno nuovo è l’utilizzo di botti e fuochi d’artificio, che possono spaventare i nostri amici a quattro zampe.

Vediamo come proteggerli.

Capodanno: come proteggere gli animali dai botti

L’utilizzo di botti e fuochi d’artificio, a Capodanno, può provocare danni sia agli animali domestici che a quelli selvatici.
A causa del forte frastuono e delle luci, gli animali si possono spaventare molto e fuggire via, mentre quelli più anziani e a rischio possono morire d’infarto.

Alcuni Comuni italiani, infatti, hanno già emesso delle ordinanze per vietare l’utilizzo di petardi e fuochi d’artificio nella notte di Capodanno, ma, a causa dei pochi controlli, c’è comunque il rischio che qualcuno li utilizzi.

Per questo l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) ha realizzato un decalogo su come mettere in sicurezza gli animali.

Il decalogo di Oipa

Ecco alcune indicazioni e suggerimenti, per proteggere gli animali dai botti di Capodanno:

  1. Tenere gli animali lontani dai festeggiamenti;
  2. Non lasciarli soli, per evitare reazioni incontrollate;
  3. Non lasciarli in giardino, per evitare che fuggano spaventati;
  4. Chiudere persiane e finestre (per insonorizzare al meglio la casa) e tenere alto il volume della radio e della televisione;
  5. Permettere agli animali di rifugiarsi dove preferiscono e dove si sentono più al sicuro, anche se si tratta di posti solitamente vietati;
  6. Durante le passeggiate, fare attenzione a tenere i cani al guinzaglio, senza mai liberarli, per scongiurare il rischio di fughe, a causa della paura;
  7. Discutere col veterinario per paventare una terapia di supporto, se soffrono particolarmente i rumori dei botti;
  8. Evitare assolutamente di somministrare terapie fai da te;
  9. Se possibile, organizzare gite fuori porta, lontani dai centri urbani, dove si concentra la maggior parte dei festeggiamenti;
  10. Chiedere al Comune un’ordinanza contro i botti e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla pericolosità dei fuochi d’artificio per gli animali domestici e selvatici.
0 0 votes
Article Rating

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments