Ordine degli Psicologi: F24 per versamento dei contributi

lentepubblica.it • 13 Maggio 2015

psicologiGli iscritti agli albi degli Ordini regionali e provinciali potranno utilizzare la delega di pagamento online, tramite i servizi telematici delle Entrate o quelli bancari/postali.

 

Firmato l’accordo tra l’Agenzia delle Entrate e l’Ente nazionale di previdenza e assistenza degli psicologi (Enpap) per il pagamento mediante modello F24 dei contributi previdenziali e assistenziali. Dal prossimo 6 luglio, gli iscritti all’ente potranno versare gli importi dovuti direttamente on line, utilizzando i servizi telematici dell’Amministrazione finanziaria o quelli di banche e Poste, senza spese aggiuntive.

 

Continua dunque a crescere il numero dei professionisti che possono avvalersi del sistema di versamenti unitari, utilizzando in compensazione eventuali crediti tributari vantati.

 

Per pagare i contributi previdenziali e assistenziali, gli psicologi, che esercitano attività autonoma di libera professione, anche sotto forma di collaborazione coordinata e continuativa sebbene contemporaneamente svolgano attività di lavoro dipendente, potranno impiegare le stesse modalità già adottate dagli iscritti ad altri organismi (Ente di previdenza dei periti industriali e dei periti industriali laureati, Ente di previdenza e assistenza pluricategoriale, Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani, Cassa italiana di previdenza ed assistenza dei geometri, Ente nazionale di previdenza dei consulenti del lavoro, Ente nazionale di previdenza e assistenza della professione infermieristica).

 

Anche l’Enpap, infatti, fa parte degli istituti per i quali il ministero dell’Economia e delle Finanze, con decreto del 10 gennaio 2014, ha previsto la possibilità di accedere, su richiesta, al sistema di versamenti unitari di contributi previdenziali e assistenziali, con compensazione di eventuali crediti tributari (articolo 17, Dlgs 241/1997).

 

L’intesa sottoscritta, inoltre, consentirà all’Ente di avere a disposizione, con maggiore tempestività, le informazioni utili per adottare misure di controllo più immediate ed efficienti.

 

Quando richiesto dell’Enpap (con almeno un mese di anticipo), l’Agenzia delle Entrate provvederà a definire i codici tributo da indicare nel modello F24.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate
avatar
  Subscribe  
Notificami