fbpx

Rapporto Sprar – Nel triennio 2014-16 finanziati 456 progetti

lentepubblica.it • 13 Febbraio 2014
Da dicembre 2012 a novembre 2013 la capienza dello Sprar ha coinvolto 200 enti locali nei quali sono stati attivati 151 progetti, per un totale di 9.356 posti. e’ quanto emerge dal Rapporto Sprar 2012-2013 presentato questa mattina in Anci, alla presenza del presidente Piero Fassino e del ministro per l’Integrazione Cecilie Kyenge.
A fronte della disponibilità, nel dettaglio i soggetti accolti nel 2012 sono stati 7.823 (255 in più rispetto al 2011). Di questi l’80% sono uomini, il 19,9% donne, 71,5% con età compresa tra i 18 e i 35 anni, 77,7% singoli e 22,3% con famiglia. I soggetti interessati provengono principalmente da Afghanistan, Somalia, Nigeria, Pakistan ed Eritrea.
Il Rapporto informa, poi, che la rete strutturale dei 147 posti Sprar dedicati ai minori non accompagnati e richiedenti asilo (Msnra) si è arricchita nel corso del 2012 di 90 posti finanziati in via straordinaria nell’ambito dell’Emergenza Nord Africa da parte della Protezione Civile facendo salire a 237 i posti complessivi. Sono stati 358 i minori non accompagnati richiedenti asilo accolti nello Sprar nel 2012.
I minori che entrano nel circuito dell’accoglienza, si specifica nel Rapporto, sono in età sempre più giovane e provengono principalmente da Afghanistan, Costa d’Avorio, Mali, Ghana e Pakistan. Oltre il 40% ha diciassette anni, seguiti dal 24,5% di sedicenni e il 15% di quindicenni.
Guardando all’Europa e al resto del mondo, i dati del Rapporto Sprar ci dicono che nel vecchio continente sono state 335.380 le domande di protezione internazionale presentate nel corso del 2012 (+10,5% rispetto all’anno precedente) in particolare da persone provenienti dall’Afghanistan, Siria, Russia e Pakistan. Il 56% delle domande sono state presentate in tre Paesi: Germania, Francia e Svezia. Sono state invece oltre 12.715 le richieste di protezione internazionale presentate da minori stranieri non accompagnati. Nel mondo, infine, dai dai dell’Unhcr emerge come siano oltre 42,5 milioni di migranti forzati al mondo, di cui 15,4 milioni di rifugiati, 26,4 milioni gli sfollati a causa di conflitti o persecuzioni, 933.000 i richiedenti asilo. Il 50% dei rifugiati si trova in Paesi con PIL procapite inferiore a cinque dollari (Il Congo, 57mila e l’Afghanistan 52mila sono i principali paesi di origine dei rifugiati). Il Pakistan ha ospitato il maggior numero di rifugiati in tutto il mondo (1,6 milioni) seguito dall’Iran (868.000), Germania (590.000) e Kenia (565.000)
Nel triennio 2014 – 2016  sono stati approvati 456 progetti della rete Sprar di accoglienza per un totale di 13.020 posti. E’ quanto emerge dai dati del Rapporto Sprar 2012-2013, presentato questa mattina a Roma nelle sede Anci.
Per quanto riguarda i progetti, sono 415 gli enti coinvolti di cui 375 Comuni (compresi ambiti territoriali, consirzi, Comunità montane), 30 Province e dieci Unioni di Comuni. Nel dettaglio i progetti approvati si dividono in 367 ordinari, 57 per i minori stranieri non accompagnati e 32 che andranno ad agire su persone con disagio mentale o disabilità.
Sui posti, 12.076 sono ordinari, 691 me i minori non accompagnati e 253 per persone con diasagio mentale o disabilit. Previsti inoltre altri 6.490 posti aggiuntivi di cui 174 per i minori e 57 per soggetti con disagio mentale o disabilità.
Consulta il rapporto: SPRAR_nuovo_triennio
                                        SchedaAbstract_Rapporto 2012-2013
FONTE: Anci
Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami