fbpx

Dichiarazione dei redditi: ecco come evitare gli errori

lentepubblica.it • 11 Maggio 2015

redditometroL’Agenzia delle Entrate spiega come evitare gli errori nella dichiarazione dei redditi 2015 che possono essere generati dall’applicazione dedicata al modello 730 precompilato.

 

Nuovi chiarimenti sono stati forniti dall’Agenzia delle Entrate in merito ai possibili errori presenti nel modello 730 precompilato, con riferimento al messaggio che appare nell’applicazione dedicata alla nuova dichiarazione dei redditi precompilata ai contribuenti che hanno ricevuto più Certificazioni Uniche (CU) in presenza di dati incongruenti. L’Agenzia precisa, in un comunicato stampa che:

 

 

“Proprio per evitare errori, con questo avviso, l’Agenzia ha voluto informare i cittadini che il numero di giorni di lavoro dipendente/pensione non è stato inserito nel modello e che il risultato a credito o a debito della dichiarazione non tiene conto delle detrazioni per lavoro dipendente/pensione”.

 

Dunque il contribuente viene invitato a indicare il corretto numero di giorni nel quadro C, così da calcolare correttamente le detrazioni e la liquidazione della dichiarazione. L’Agenzia ricorda inoltre che questo è il primo anno in cui ha preso il via la sperimentazione sulla dichiarazione dei redditi precompilata, per cui i dati inseritisono quelli basati sulle informazioni trasmesse dalle banche, dalleassicurazioni dagli enti previdenziali e dai sostituti d’imposta, filtrando i dati anomali. Inoltre:

 

 

“Proprio per evitare errori e per consentire ai contribuenti di avere consapevolezza di quello che l’Agenzia delle Entrate ha considerato o meno nelle singole dichiarazioni precompilate è disponibile anche un foglio informativo e sono inseriti avvisi nella procedura”.

 

 

 

Viene quindi ricordato a tutti i contribuenti:

 

 

  • di verificare i dati riportati nella propria dichiarazione per evitare errori che possano recare un indebito vantaggio o svantaggio fiscale;

 

  • che chi accetta online la dichiarazione predisposta senza o con modifiche non sostanziali non sarà soggetto a controlli documentali.

 

Per venire incontro ai contribuenti e chiarire i principali dubbi sulla dichiarazione dei redditi precompilata l’Agenzia:

 

 

  • ha realizzato un apposito sito informativo dedicato;

 

  • ha aperto una sessione Twitter;

 

  • ha potenziato l’assistenza attraverso il numero 848.80 0.444 o tramite i propri uffici.

 

Fonte: PMI (www.pmi.it) - articolo di Francesca Vinciarelli
avatar
  Subscribe  
Notificami