lentepubblica

Reddito di cittadinanza: ecco le ipotesi del Governo Meloni

lentepubblica.it • 8 Novembre 2022

reddito di cittadinanza ipotesi governo meloniGrosse novità in arrivo per il Reddito di Cittadinanza, di cui saranno modificate le modalità dal Governo Meloni: vediamo quali sono le ipotesi.


Reddito di Cittadinanza ipotesi Governo Meloni: come già annunciato da prima che s’insediasse, il Governo Meloni ha in progetto diverse modifiche per quanto riguarda il Reddito di Cittadinanza.

La novità principale è che non verrà cancellato, ma sarà soggetto ad alcune modifiche. Vediamo quali.

Reddito di Cittadinanza ipotesi Governo Meloni: una panoramica

L’obiettivo del Governo Meloni è quello di rinnovare il Reddito di Cittadinanza, ma di mantenerlo per i soggetti che non sono nella condizione di lavorare, come pensionati in difficoltà, invalidi e chi non ha un reddito, ma ha figli minori a carico.

Le novità, quindi, andranno ad interessare coloro che sono in grado di lavorare. Come annunciato dal viceministro al Lavoro, Claudio Durigon:

“Il reddito di cittadinanza non finirà il 31 dicembre di quest’anno, ma qualcosa si può progettare fin da subito”.reddito di cittadinanza ipotesi governo meloni

Nella maggioranza, sono in molti a richiedere una soluzione drastica, con l’eliminazione totale del Reddito di Cittadinanza. Ma, come sottolineato dalla Banca d’Italia, il Reddito è stato utile a sostenere una buona fetta di popolazione in difficoltà, ma non ha saputo conseguire gli obiettivi sul fronte delle politiche attive del lavoro.

Secondo gli ultimi dati, diffusi lo scorso 25 ottobre, sono stati spesi oltre 6 miliardi di euro, nei primi 9 mesi del 2022, per il Reddito e la Pensione di Cittadinanza.

Reddito di Cittadinanza Governo Meloni: le ipotesi sul cambiamento

Come spiegato da Durigon, ci sono già delle idee precise su come intervenire, per cambiare il Reddito di Cittadinanza. Tra le quali spicca l’obbligo dell’offerta congrua che, se non verrà accettata, toglierà la possibilità al cittadino di ricevere l’aiuto economico.

Parallelamente, però, deve esserci un potenziamento del sistema dei centri per l’impiego, per poter far incontrare domanda e offerta.

Reddito di Cittadinanza ipotesi Governo Meloni: lo scontro con le opposizioni

È contrario alla modifica Giuseppe Conte, leader del Movimento Cinque Stelle, che ha detto:

“Il reddito di cittadinanza è in discussione? Sarebbe un grave errore… Cosa significa dire ‘vogliamo modificare il reddito di cittadinanza solo per quel terzo dei percettori idonei al lavoro? Il lavoro non c’è, e non è certo Meloni che lo sta creando in questo momento occupandosi di reati da Stato di polizia: se il reddito di cittadinanza non c’è, avremo un problema in più, avremo una famiglia che non riesce ad arrivare a fine mese. Stiamo parlando di indigenti. Dobbiamo smetterla di pensare che ci sono dei furbetti che sono meno dell’1%”.

Al contrario, il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, si dice

“totalmente d’accordo a che le erogazioni vadano a chi effettivamente ne ha diritto. L’Inps ha sempre svolto con responsabilità e competenza la funzione di ente erogatore ai sensi delle norme di legge. L’Istituto ha fatto controlli ex ante e questo, “anche laddove non fosse espressamente previsto dalla legge, ha permesso di intercettare preventivamente tutti i possibili indebiti individuabili dalle analisi di rischio conosciute e disponibili”.

I risultati del nostro sondaggio su Telegram

Per l’occasione  abbiamo lanciato un sondaggio sul nostro canale Telegram su questo argomento decisamente sentito dai cittadini.

Il Governo Meloni punta a ridurre la possibilità di ricorrere in massa al Reddito di Cittadinanza. Cosa ne pensate?

I risultati al momento, con una netta affermazione di chi supporta le attuali decisioni del Governo Meloni, sono i seguenti:

  • Sono d’accordo – 83%
  • Sono assolutamente contrario – 15%
  • Non saprei – 2%

Per partecipare a questo e ad altri sondaggi e per rimanere aggiornati con le nostre news e sulle nostre iniziative cliccate qui ed iscrivetevi subito al nostro canale Telegram.

 

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
GIOVANNI
9 Novembre 2022 14:26

il mio caso mi vede lavorare di notte x 36anni nel panificio.Dopo 36anni mi ritrovo licenziato e con 17anni di contributi quindi faccio denuncia all INPS ma nessuno mi aiuta nessuno mi dava lavoro fortuna il RDC altrimenti con una moglie malata tantissimo o avrei dovuto vendermi un rene oppure vendere …altro…quindi grazie infinite al RDC LUNGA VITA A CHI HA FATTO LA LEGGE