fbpx

Regione Toscana: intesa per potenziare servizi fiscali telematici

lentepubblica.it • 1 Aprile 2015

fisco onlineSiglato l’accordo regionale con l’Associazione tributaristi per agevolare i rapproti con i contribuenti.

 

Si estende anche all’Associazione tributaristi italiani (ATI) della Toscana l’accordo quadro stipulato a livello nazionale con l’Agenzia delle Entrate per semplificare i rapporti con i contribuenti e facilitare l’accesso ai canali di comunicazione telematica. Il Direttore regionale della Toscana dell’Agenzia delle Entrate, Pier Paolo Verna, e il Referente coordinatore regionale dell’ATI, Maurizio Salvadori, hanno firmato oggi un nuovo protocollo finalizzato a promuovere l’utilizzo dei canali di assistenza online per agevolare l’adempimento degli obblighi fiscali.

 

Civis al centro dell’accordo – L’intesa dà impulso alla semplificazione dei rapporti con l’Agenzia attraverso un maggiore utilizzo dei canali informatici, tra cui Civis e le caselle dedicate di posta elettronica certificata, per richiedere i servizi dell’Agenzia. Tutto ciò consentirà agli iscritti dell’Associazione di evitare inutili spostamenti e code agli sportelli e all’Agenzia di ottimizzare l’utilizzo delle proprie risorse a vantaggio di tutti i contribuenti. Gli accordi prevedono impegni reciproci: da un lato, ATI Toscana favorisce l’utilizzo degli strumenti telematici tra i propri iscritti, promuovendo iniziative di formazione, anche a distanza; dall’altro, l’Agenzia s’impegna a rispondere alle richieste di assistenza inviate telematicamente entro un massimo di 10 giorni lavorativi.

 

Assistenza prioritaria con “Cup Convenzioni” – Per le questioni non risolvibili via web, sarà possibile ottenere assistenza prioritaria direttamente presso gli uffici territoriali dell’Agenzia prenotando un appuntamento tramite un canale riservato, denominato “Cup Convenzioni”, accessibile dalla piattaforma Entratel. È inoltre prevista la partecipazione di rappresentanti dell’Associazione tributaristi italiani della Toscana all’Osservatorio regionale istituito per monitorare l’efficacia delle intese e prevedere iniziative congiunte di formazione, per una più ampia diffusione dei servizi telematici forniti dalle Entrate.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate
avatar
  Subscribe  
Notificami