In crescita le retribuzioni dei lavoratori: segnale positivo, 1,5% nell’ultimo anno

lentepubblica.it • 19 Dicembre 2014

Nel terzo trimestre dell’anno, nel complesso dell’industria e dei servizi di mercato il monte ore lavorate è cresciuto di 0,4 punti percentuali

Secondo gli ultimi dati dell’Istat, nel terzo trimestre dell’anno, nel complesso dell’industria e dei servizi di mercato il monte ore lavorate è cresciuto di 0,4 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 0,6 punti rispetto allo stesso trimestre del 2013.

Contestualmente, le ore lavorate per dipendente sono aumentate, in termini congiunturali, dello 0,3 per cento e dello 0,9 in termini tendenziali.

Risulta, poi, un tasso di posti vacanti pari allo 0,5 per cento (la variazione tra il secondo e il terzo trimestre è nulla) mentre le retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno sono aumentate, tra il secondo e il terzo trimestre, dello 0,6 per cento; è dello 0,6 per cento anche l’aumento degli oneri sociali e del costo del lavoro. Su base annuale, le retribuzioni crescono dell’1,5 per cento, gli oneri sociali del 2 per cento e il costo del lavoro dell’1,6.

L’ufficio statistico nazionale segnala, infine, che l’incidenza delle ore di cassa integrazione guadagni utilizzate è stata pari a 29,9 ore ogni mille ore lavorate, con un calo di 6,8 ore rispetto allo stesso trimestre del 2013.

Dunque, nel terzo trimestre 2014 nel complesso dell’industria e dei servizi di mercato il monte ore lavorate aumenta, in termini destagionalizzati, dello 0,4% rispetto al trimestre precedente. Nei confronti del terzo trimestre del 2013 il dato corretto per gli effetti di calendario cresce dello 0,6%.

Le ore lavorate per dipendente nel terzo trimestre 2014 aumentano, in termini destagionalizzati, dello 0,3% sul trimestre precedente. Rispetto allo stesso trimestre del 2013, le ore lavorate per dipendente, corrette per gli effetti di calendario, segnano un incremento dello 0,9%.

Il tasso di posti vacanti, in termini destagionalizzati, nel terzo trimestre 2014, è pari allo 0,5%, invariato rispetto al secondo trimestre del 2014.

 

 

FONTE: CGIA Mestre

 

 

abuso

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami