fbpx

Scadenza Patente di Guida: i nuovi criteri in una Circolare del MIT

lentepubblica.it • 6 Novembre 2019

scadenza-patente-di-guidaIl Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha emanato una circolare per definire specifici criteri per il calcolo della nuova data di scadenza di validità della patente nel caso in cui il suo titolare proceda al rinnovo di validità successivamente alla scadenza del documento.


Scadenza Patente di Guida. Con circolare n. 7 del 20 luglio 2012, il Ministro per la pubblica amministrazione ha chiarito che l’art. 7, d.l. 5/2012, non deroga all’arco temporale di naturale scadenza del documento di riconoscimento o di identità (e dei documenti a questi equiparati) se non in occasione del primo rilascio o rinnovo, in relazione al quale, all’ordinario termine di scadenza, si aggiungono i giorni che residuano alla data di compleanno del titolare del documento.

Ove poi il titolare del documento di identità ne chieda il rinnovo (ulteriore al primo) dopo la data di scadenza coincidente con il giorno del compleanno, la nuova scadenza coinciderà sempre con la data del compleanno, ma sottraendo al periodo naturale di scadenza i giorni che sono stati fatti inutilmente trascorrere prima di richiedere il rinnovo.

Scadenza patente di guida: i nuovi criteri

Si è posta la necessità dunque di definire specifici criteri per calcolare, secondo le norme vigenti, la nuova data di scadenza di validità della patente nel caso in cui il suo titolare proceda al rinnovo di validità successivamente alla scadenza di detto documento.

La questione ha particolare rilevanza nel caso in cui debba procedersi al rinnovo di validità di patenti intestate a conducenti ultrasettantenni o ultraottantenni che, come è noto, possono essere rinnovate per un periodo massimo, rispettivamente, a tre o due anni.

Di conseguenza, resta fermo che, nel caso di patente già scaduta di validità, la nuova data di scadenza decorre dalla data della visita medica e fino alla data del compleanno antecedente al periodo previsto dall’art. 126 del codice della strada.

La tabella

Per chiarire, si riporta le seguente tabella esemplificativa:

ETÀ TITOLARE PATENTE CATEGORIA PATENTE SCADENZA PATENTE COMPLEANNO DATA VISITA MEDICA PER RINNOVO NUOVA SCADENZA
29 B 7.11.2017 7.11.1989 5.12.2019 7.11.2029
29 B 7.11.2018 7.11.1989 7.11.2019 7.11.2029
51 B 7.11.2018 7.11.1967 5.12.2019 7.11.2024
72 B 22.8.2019 22.8.1947 5.12.2019 22.8.2022
82 B 6.2.2019 6.2.1937 5.12.2019 6.2.2021

 

Si ricorda, infine, che l’allineamento della validità della patente di guida alla data del compleanno del titolare è prevista in occasione solo del conseguimento o del primo rinnovo di una patente di guida di categoria AM, A1, A2, A, B1, B e BE che fanno “scadenza ordinaria”.

Restano invece escluse dall’ambito di applicazione della citata norma le patenti di categoria C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D e DE, le CQC e le patenti per le quali, ancorché ricomprese nelle categorie da AM a BE, l’accertamento dei requisiti dell’idoneità psicofisica alla guida sia, a qualunque titolo, demandato alla competenza di una commissione medica locale nonché, infine, quelle per le quali, per lo stesso accertamento, debba procedersi ai sensi dell’articolo 119, comma 2-bis, del codice della strada.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami