lentepubblica

Ecco come scegliere gli elettrodomestici per risparmiare

lentepubblica.it • 8 Settembre 2022

elettrodomestici per risparmiareLe bollette della luce e del gas sono sempre più esose, quindi quali elettrodomestici acquistare per poter risparmiare? Vediamolo insieme.


Elettrodomestici per risparmiare: il caro-energia ha colpito famiglie e imprese, che si sono ritrovate conti salatissimi nelle ultime bollette.

È stato diffuso oggi il Piano Nazionale per il contenimento dei consumi del gas, che prevede la riduzione dell’utilizzo (e della temperatura) dei termosifoni, fra le tante misure.

Ma occorre cercare di contenere i consumi di tutti gli elettrodomestici casalinghi. Ma quali scegliere per risparmiare? Vediamoli insieme.

Elettrodomestici per risparmiare: ecco quali scegliere

Prima di procedere con l’acquisto di un elettrodomestico, occorre fare attenzione a diversi elementi, come la classe energetica, che permette di risparmiare anche centinaia di euro in consumi, rispetto ad altri modelli con classi energetiche inferiori.

Dai recenti dati raccolti da Ipsos, sappiamo che il 23% degli intervistati ridurrà i consumi di elettricità e gas e il 16% cercherà di evitare gli sprechi.

Vediamo allora come scegliere.

Lavatrici

elettrodomestici per risparmiareSicuramente la lavatrice è uno degli elettrodomestici più utilizzati, soprattutto dalle famiglie numerose, che possono arrivare a più lavaggi al giorno.
Il consiglio principale è sicuramente quello di usare la lavatrice sempre a pieno carico e non sprecare energia per pochi indumenti. Ma occorre fare attenzione anche alla classe energetica.

Dopo diverse comparazioni, si è riscontrato un costo di circa 39,8 euro per le lavatrici con classi più efficienti. Una spesa che va ad aumentare a dismisura, fino a toccare i 70 euro, per le classi meno efficienti, come la classe E.

Inoltre, molte lavatrici di ultima generazione hanno programmi di lavaggio eco, ideati per far risparmiare dal 30% al 45% di energia, consumando anche meno acqua.

Lavastoviglie

Anche con la lavastoviglie, il consiglio principale è quello usarla a pieno carico.
Le differenze fra classi sono abbastanza elevate: tra la classe A e la classe E, infatti, ci sono circa 34 euro di differenza.

Forni elettrici

La differenza principale, per quanto riguarda i forni elettrici, è la modalità di utilizzo, in particolare la modalità ventilata.
Un forno elettrico A+ costa 74 euro l’anno senza ventilazione. Ma se viene usato con modalità ventilata, i consumi scendono a 54 euro l’anno.

Per risparmiare, inoltre, è consigliato pre-riscaldare il forno, solo se la ricetta lo richiede e di spegnerlo prima di raggiungere la cottura desiderata, sfruttando il calore residuo, per completarla.

Frigoriferi

I frigoriferi sono sicuramente tra gli elettrodomestici che consumano di più, poiché devono essere sempre in funzione.

Secondo gli studi, l’utilizzo del frigorifero pesa fino al 25% sulla spesa totale di energia di una casa.
Proprio per questo motivo, è importante acquistare il modello con la classe energetica migliore.

Se si acquista un frigorifero con la migliore classe energetica, i consumi possono diminuire di circa 80 euro, rispetto a modelli energeticamente più bassi.

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments