Scelta del Conto Corrente Aziendale: quali strumenti utilizzare?

lentepubblica.it • 12 Settembre 2019

conto corrente aziendaleAl giorno d’oggi per un’azienda risulta particolarmente importante possedere un conto corrente bancario che possa offrire innumerevoli vantaggi in termini di tempo e di sicurezza.


Scelta conto corrente aziendale. Come può l’Impresa capire quale sia la banca ideale per le proprie attività? Come si può sfruttare appieno questo potenziale? Scopriamolo.

Con il conto corrente le Aziende possono finalizzare il proprio business e massimizzare il proprio capitale attraverso strumenti operativi accurati e mirati.

Gli strumenti bancari per le Aziende: il Conto Business

Il conto corrente aziendale funziona sostanzialmente come un conto corrente dei soggetti privati e prevede il normale codice IBAN.

Ma rispetto a questo, consente di avere delle opzioni in più utilizzabili per accrescere il proprio portafoglio commerciale.

Occorre considerare infatti che le aziende effettuano quotidianamente operazioni bancarie. Quindi spesso possono contare su pacchetti all inclusive che non pongono limiti al numero di operazioni.

Ma quali sono, in questo senso, gli elementi di cui l’amministratore di un’azienda ha bisogno?

Le operazioni business

Tramite, il conto business all’imprenditore sono concesse tutta una serie di operazioni di business, e tra queste, le operazioni maggiormente sfruttate sono:

  • Controllo di ogni movimento tramite l’estratto conto;
  • Invio e ricezione di bonifici;
  • Pagamento online di stipendi.

A queste si affiancano altre operazioni più complesse, come ad esempio:

  • La possibilità di trasferire denaro all’azienda in modalità offline
  • Effettuare pagamenti di fatture tramite sistemi di invio di denaro all’estero, come ad esempio tramite bonifico bancario estero.

Permette dunque di gestire non soltanto le tipiche operazioni annesse ad un conto corrente. Ma consente a chi lo sottoscrive di avere una panoramica di strumenti aggiuntivi che vengono espletati esclusivamente online.

In conclusione, il conto bancario business può essere un ottimo catalizzatore per i propri affari. Un “amico” flessibile e completo che permette di scegliere la soluzione più adatta alle necessità della propria attività commerciale.

Scelta Conto Corrente Aziendale: l’importanza di un Comparatore Bancario per le Aziende

Per tutti i motivi sopra elencati avere un supporto bancario è un aspetto molto importante per le aziende in Italia, indipendentemente dalle dimensioni della stessa e dal campo in cui opera.

Ma la scelta del conto corrente aziendale e della banca adatta spesso non è affatto semplice. Infatti per trovare il partner finanziario adeguato occorre capire:

  • Quali servizi offre;
  • Quale rating di solidità vanta l’istituto bancario;
  • Quanto questo soggetto sia presente e ben radicato sul territorio;
  • Assistenza, sicurezza e facilità di utilizzo dei strumenti offerti.

Per districarsi tra queste informazioni e semplificare di gran lunga la propria scelta può essere una buona idea affidarsi ad uno strumento molto utile come quello del comparatore bancario.

Un esempio che vogliamo citare è senz’altro Bank4Pro: un portale che aiuta imprenditori e professionisti a scegliere la banca ideale per la loro attività professionale.

Il soggetto potrà così verificare ad ampio raggio quali siano le offerte di conto più utili per la propria attività commerciale per poter così scegliere il conto bancario più vantaggioso.

Potrà così mettere facilmente sul piatto della bilancia il perfetto equilibrio tra l’efficienza dei servizi e le spese necessarie per poterne usufruire.

Inoltre Bank4Pro offre una panoramica anche sul composito mondo delle banche online (anche dette neo-bank) che si avviano a combattere con armi sempre più raffinate contro il monopolio storico delle banche fisiche.

Tra i vantaggi offerti, ad esempio, da questi nuovi istituti dematerializzati possiamo anche annoverare tassi competitivi e un’esperienza utente notevolmente implementata e migliorata rispetto a qualsiasi concorrente.

Lo strumento di supporto offerto dal comparatore bancario può anche permettere all’imprenditore una maggiore competitività sui mercati commerciali.

Questo margine di vantaggio può essere sfruttato in diversi modi:

  • Differenziarsi all’interno della propria nicchia di settore;
  • Ottenere un finanziamento necessario per affrontare le spese inerenti all’attività stessa.

Ulteriori metodi di finanziamento

L’alternativa al bonifico bancario, è rappresentata dal Money Transfer. Questo non è nient’altro che un servizio di trasferimento effettuato senza far transitare i fondi su rapporti di conto intestati all’ordinante o al beneficiario, permette dunque il trasferimento di qualsiasi somma di denaro in qualsiasi parte del mondo.

Sono previsti inoltre dalle banche dei pacchetti di investimento, con la possibilità di fruire in anticipo di somme vantaggiose, volte a realizzare ad esempio la loro minimizzazione sullo sviluppo commerciale sostenibile.

Un ulteriore metodo di finanziamento è rappresentato dal Crowdfunding.

Il termine Crowdfunding, deriva proprio dall’incrocio delle parole inglesi “crowd“, folla, e “funding“, finanziamento, e indica la pratica di “trovare fondi attraverso la folla”.

Questa è una modalità di micro finanziamento dal basso che si avvale dell’aiuto di benefattori che scelgono di investire liberamente, ispirati dal progetto e dall’idea proposta.

A questa raccolta fondi digitale può partecipare chiunque, apportando il proprio sostegno a favore dei giovani imprenditori e delle start up.

Colui che decide di donare una somma di denaro in favore di una PMI può ricevere in cambio la partecipazione alle quote della società stessa.

Infine, è anche possibile citare altri canali di finanziamento. Come ad esempio:

  • Il minibond, che rappresenta un vero e proprio prestito obbligazionario emesso da una azienda non quotata.
  • La quotazione in borsa con possibilità di ingresso di nuovi azionisti,
  • La fusione di due o più società già esistenti,
  • E infine la cessione di quote a operatori specializzati nell’investimento in piccole e medie imprese.
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami