fbpx

Seggiolini anti abbandono, il Decreto è stato approvato

lentepubblica.it • 8 Ottobre 2019

seggiolini-anti-abbandono-decretoFinalmente è arrivata la firma relativa al provvedimento sui seggiolini anti abbandono: il Decreto è stato approvato.


Seggiolini anti abbandono, il Decreto ha ricevuto la firma della ministra De Micheli.

Al via l’obbligo di installazione dei dispositivi antiabbandono sui seggiolini per i bambini di età inferiore ai 4 anni, per garantire la loro sicurezza.

Firmato il decreto attuativo dell’articolo 172 del Codice della Strada che prevede l’obbligo di installazione dei dispositivi salva-bebè sui seggiolini per automobili. L’obbligo sarà operativo appena il decreto legge sarà pubblicato, nei prossimi giorni, sulla Gazzetta Ufficiale.

Di cosa si tratta nello specifico?

Seggiolini anti abbandono: il Decreto

Il nuovo articolo definisce come obbligatorio dotare i seggiolini di un segnale luminoso o un segnale acustico che avvisi i genitori della presenza di un piccolo passeggero in auto anche quando si spegne la macchina.

Inoltre il sistema di allarme , connesso allo smartphone, ricorderà, tramite un segnale al guidatore prima che esca dall’auto, della presenza del piccolo a bordo.

La legge inoltre, estendendo quanto definito dal Codice della strada per il mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta dei bambini, prevede una sanzione amministrativa pecuniaria per la mancata adozione dei dispositivi che può andare da 81 a 326 euro.

Non solo, se la violazione ricorre per almeno due volte nell’arco di due anni è anche prevista una sanzione accessoria. Vale a dire quella della sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

L’obbligo partirà con ogni probabilità intorno a fine febbraio.

A firmare è stata la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli.

“Si tratta – spiega il ministero – del passaggio conclusivo della legge, dopo l’approvazione del parlamento con il voto di tutti i gruppi politici, il parere favorevole acquisito dalla Commissione europea e il via libera dei giorni scorsi del Consiglio di Stato. In considerazione dell’importanza di questi dispositivi, volti a scongiurare eventi tragici come quelli accaduti negli ultimi anni, sono allo studio le modalità per attuare l’agevolazione fiscale. Prevista per favorirne l’acquisto e incrementare le relative risorse”. 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami