lentepubblica

Lavoro: la selezione del personale nelle aziende italiane

lentepubblica.it • 15 Ottobre 2019

selezione-del-personale

Il mercato del lavoro in Italia è in un periodo positivo in termini di assunzioni di personale. Le ultime statistiche pubblicate da Istat mostrano come il tasso di disoccupazione è in discesa, sia in confronto al trimestre che all’anno precedente. La selezione del personale, monitorata da Istat, registra un aumento dei lavoratori occupati – oltre 78.000 in un anno – con differenti velocità di crescita territoriale.

L’HR Manager e la gestione della selezione del personale

La selezione del personale, ed ancor più la ricerca di alti profili professionali, per molti contesti aziendali è un percorso complesso e ricco di sorprese, con diversi step imprescindibili di cui il responsabile HR deve prendersi cura:

  • Ricerca dei professionisti
  • Pubblicazione di un annuncio di lavoro
  • Analisi dei curricula ricevuti
  • Primo contatto telefonico con i professionisti più affini alla posizione
  • Colloquio di lavoro
  • Valutazione e assunzione

Quanto occorre per gestire l’intero iter di selezione? Il tempo è il nemico delle aziende e dei responsabili delle risorse umane, soprattutto per chi ricerca in periodi limitati Manager di alto potenziale, se si pensa che le statistiche dimostrano la differenza tra domanda ed offerta di lavoro è tangibile ed interessa soprattutto il nord Italia ed i profili con elevate competenze ed esperienze professionali.

Selezione di professionisti di alto potenziale

Le società di selezione di personale e le Agenzie Per il Lavoro oggi si concentrano su elementi specifici per la scelta del professionisti di alto potenziale da proporre alle aziende: Esperienze maturate, progetti gestiti, Kpi, risultati e performance, competenze tecniche, capacità comunicative, di influenzare e di veicolare, affinità con l’etica, la mission ed i valori aziendali – per citare alcuni dei più comuni.

Un esame attento dei candidati passa anche da un’attenta valutazione dell’approccio che il candidato ha con l’interlocutore durante il colloquio di lavoro. Ciò è determinato da un’analisi psico-attitudinale dei professionisti coinvolti nel processo di selezione. L’headhunter o il responsabile delle risorse umane ha la capacità di comprendere il potenziale del professionista ed eventuali lacune su cui l’azienda dovrà investire al fine di creare la migliore condizione al lavoratore per esprimere al meglio il proprio potenziale.

Alcuni elementi che influenzano e determinano la scelta del responsabile delle risorse umane:

  • Sicurezza e convinzione nelle risposte
  • Ambizioni personali del professionista
  • Abilità di gestione dello stress
  • Capacità di valorizzare il lavoro individuale e di approcciarsi positivamente al lavoro in team

Questi sono solo alcune considerazioni del responsabile delle risorse umane che rappresentano i cardini per fornire un’obiettiva valutazione dei professionisti di potenziale da valutare per l’inserimento in azienda. Le Agenzie Per il Lavoro e le società di selezione invece, hanno un’enorme responsabilità nel soddisfare le esigenze delle aziende in cerca di assumere.

0 0 votes
Article Rating

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments