fbpx

Gare Telematiche: Sicurezza dell’Offerta ed Equa Rotazione sono garantite?

lentepubblica.it • 9 Marzo 2017

offerta telematicaSicurezza nelle Gare d’Appalto Telematiche ed Equa Rotazione a norma di legge: sono davvero aspetti garantiti? Come tutelarsi?


 

Per Gara Telematica si intende la gestione di bandi e delle gare d’appalto attraverso l’utilizzo di piattaforme on-line di e-procurement e di strumenti di comunicazione digitali (firma digitale e PEC), al fine di rendere l’iter più efficiente, veloce e sicuro rispetto a quello tradizionale, basato sull’invio cartaceo della documentazione e delle offerte.

 

Questi obiettivi purtroppo non sono sempre raggiunti.

 

Da sempre, ma ancor più dopo le recenti notizie di cronaca, la sicurezza delle procedure e la segretezza dell’offerta sono stati messi in discussione e oggetto di focus giuridici.

 

Possiamo parlare di sicurezza oggettiva e non soggettiva, quindi non legata all’azione di operatori “umani”, sebbene qualificati e di alto rilievo?

 

Il Ministero degli Esteri, il comune di Napoli ed altri operatori pubblici nazionali hanno giocato d’anticipo al fine di prevenire qualsiasi problema di questa natura e si sono affidati alla piattaforma telematica www.garatelematica.net  che utilizza la procedura di “Inviolabilità dell’offerta Telematica©”, certificata e offerta come servizio da DigitalPA.

 

Quando il soggetto privato chiede di partecipare alla gara NON invia contestualmente offerta economica ed offerta tecnica, che vengono solo scansionate dal software, ed identificate a mezzo di codici criptati, senza che abbandonino il computer dell’offerente.

 

Viene quindi inviata una PEC come formale ricevuta di partecipazione, contenente il dettaglio dei file trasmessi ed il corrispondente “codice” univoco, sia all’operatore economico che alla stazione appaltante.

 

gara telematica digital PA

 

Solo dopo la chiusura dei termini di partecipazione alla gara lo stesso utente può inviare solo i suddetti file già riconosciuti dal sistema, senza alcuna possibilità di manomissione, di visione preventiva o sostituzione dell’offerta.

 

Qualsiasi scambio di informazione tra offerente e stazione appaltante è veicolato da PEC così da massimizzare la certezza, la trasparenza e la tracciabilità delle date di presentazione.

 

Il sistema di analisi delle offerte (calcolo dell’impronta o DNA dei file) consente inoltre una inconfutabile prova forense della originalità e della incontraffattibilità di un file.

 

Ancora, come garantire che il principio di equa rotazione degli operatori sia rispettato? L’art. 36, comma 2, che indica la necessità di dotarsi di un elenco di operatori economici qualificati, al fine di poterli consultare per una procedura negoziata. Soltanto l’attivazione di propri elenchi di operatori economici consente di applicare un criterio di equa rotazione nella selezione degli stessi.

 

Albo Fornitori e Professionisti e Gara Telematica è la soluzione che consente alle centrali di committenza e alle singole Stazioni Appaltanti di implementare il proprio sistema telematico di negoziaizone, rispondente a tutte le caratteristiche indicate dal Dlgs 50/2016: l’Ente può in questo recuperare la propria autonomia gestionale, utilizzando l’unica soluzione in Italia ad integrare la gestione di tutte le tipologie di approvvigionamento online.

 

In particolare il sistema consente di:

 

 

  • gestire on-line il proprio elenco di fornitori, professionisti e aziende esecutrici di lavori pubblici attraverso procedure automatizzate di selezione e trasmissione inviti improntate ad esigenze di celerità, nel rispetto dei principi di trasparenza, parità di trattamento e non discriminazione.
  • Applicare un sistema di rotazione degli invitati a presentare offerta (equa rotazione), per procedure negoziate, RdO o richieste di preventivo, attraverso algoritmi di selezione che tengono conto del numero di inviti e degli importi a base d’asta.
  • Istituire uno o più sistemi di qualificazione ai sensi del Dlgs 50/2016 (codice degli appalti).

 

 

 

Queste le principali caratteristiche della soluzione E-Procurement offerta dalla DigitalPA:

 

 

 

  • Autonomia gestionale dell’Ente o Centrale di Acquisto, sia di carattere locale che Regionale
  • Accesso a diverse tipologie di Albi Informatizzati rispondenti alle vere necessità dell’Ente Pubblico, rating e repository documentale fornitori
  • Possibilità di generare qualsiasi tipologia di procedura di acquisto: Acquisto diretto (ODA), Richiesta di offerta (RDO), Trattativa diretta, Richiesta di preventivo, procedura di gara sotto o sopra soglia, aperta, ristretta o negoziata, al massimo ribasso o rialzo o economicamente più vantaggiosa, con rilanci o possibilità di effettuare Aste Telematiche
  • Gestione adempimenti pre e post gara
  • Gestione automatizzata delle pubblicazioni relative alla Trasparenza Amministrativa
  • Gestione Contratti Informatici

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami