fbpx

SISTRI, quali regole per quest’anno?

lentepubblica.it • 22 Gennaio 2018

sistriRinviata di un altro anno l’operatività del SISTRI: ma quali sono le regole cui ottemperare per tutto il 2018?


Con due provvedimenti legislativi (la Legge di Bilancio 2018 e il DPCM 28/12/2017) è stata rinviata di un altro anno l’operatività del SISTRI, ma con il parallelo avvio del mantenimento del doppio binario per tutto l’anno 2018, nel corso del quale:

 

  • non si applicano sanzioni per omesso tracciamento.
  • sono previste sanzioni al 50% per la mancata iscrizione al SISTRI e/o

 

Punito anche l’omesso versamento del contributo:

 

  • delle procedure per la regolarizzazione dei contributi di adesione non pagati pur in assenza dell’operatività del SISTRI (con decreto saranno definite le procedure per la regolarizzazione dei contributi non corrisposti e le richieste di rimborso e/o conguaglio);
  • della digitalizzazione delle scritture tradizionali quali la compilazione del registro di carico e scarico dei rifiuti e del formulario di trasporto (la scelta di digitalizzazione delle scritture spetta al Ministero dell’ambiente che può predisporre apposito decreto in tal senso);
  • della possibilità di inoltro della quarta copia del formulario di trasporto dei rifiuti via PEC.

 

Il SISTRI (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) nasce su iniziativa del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per permettere l’informatizzazione della tracciabilità dei rifiuti speciali a livello nazionale e dei rifiuti urbani della Regione Campania.

 

Nell’ottica di controllare in modo più puntuale la movimentazione dei rifiuti speciali lungo tutta la filiera, viene pienamente ricondotto nel SISTRI il trasporto intermodale e posta particolare enfasi alla fase finale di smaltimento dei rifiuti, con l’utilizzo di sistemi elettronici in grado di dare visibilità al flusso in entrata ed in uscita degli autoveicoli nelle discariche.

 

Il SISTRI costituisce, quindi, strumento ottimale di una nuova strategia volta a garantire un maggior controllo della movimentazione dei rifiuti speciali.

 

Fonte: CGIA Mestre
avatar
  Subscribe  
Notificami