lentepubblica

L’Italia e l’Europa bruciano: la situazione incendi 2022 preoccupa

lentepubblica.it • 23 Luglio 2022

situazione incendi italiaLe temperature straordinariamente alte delle ultime settimane stanno funestando l’Italia e l’Europa: ecco com’è la situazione incendi 2022.


Situazione incendi 2022 Italia: sono ormai diversi anni che il nostro Paese è colpito da molti incendi, che distruggono l’ecosistema. Migliaia di ettari sono già bruciati, dall’inizio dell’estate e la situazione non sembra migliorare.

Il 2021 è stato un anno terribile per l’Italia, sul fronte degli incendi.

Secondo il dossier Il cambiamento climatico in Italia. Alla luce del documento Climate Change is a Healt Crisis, stilato dalla dottoressa Chiara Cadeddu, ricercatrice dell’Università Cattolica di Roma, in collaborazione con l’Italian Institute for Planetary Health (IIPH), è stato constatato che l’Italia è stato il primo Paese in Europa e il secondo al mondo, per numero di incendi registrati, nel 2021.

Lo scorso anno, infatti, sono stati registrati ben 1422 incendi, per un totale di 160’000 ettari andati in fumo.
Ma la situazione potrebbe andare anche peggio quest’anno. Vediamolo insieme.

Situazione incendi 2022 Italia: i dati di quest’anno

A causa dell’ondata di caldo che interessa il nostro Paese da alcune settimane (ma che prolunga il caldo anomalo che abbiamo visto fin da maggio), sono numerosi gli incendi che hanno colpito l’Italia.

Il nostro Paese brucia dal nord al sud, a causa di incendi di natura dolosa, ma anche a causa della mancata manutenzione dei campi da parte degli agricoltori.
Tra le regioni più colpite ci sono Friuli-Venezia Giulia, Sicilia Sardegna, Puglia, Toscana e Lazio, soprattutto nella città di Roma.

Negli ultimi giorni si è sviluppato un vasto incendio in Versilia, che si è propagato per ben quattro giorni. L’incendio ha bruciato 860 ettari di bosco, un’area boschiva pari a 1228 campi di calcio.
Solo quest’anno, sono andati in fumo 27’911 ettari di vegetazione.

Come va nel resto d’Europa

situazione incendi italiaLa situazione non va meglio nel resto d’Europa.

Secondo l’EFFIS, l’European Forest Fire Information System, sono almeno 19 i Paesi europei in “estremo pericolo”, a causa degli incendi. Tra i Paesi più colpiti, oltre l’Italia, troviamo la Spagna, il Portogallo e la Francia.

In Francia, sono bruciati, dall’inizio dell’anno, oltre il 25% in più dei terreni, rispetto allo stesso periodo lo scorso anno.

Secondo le stime, dall’inizio dell’anno, sono stati 1756 i grandi incendi nell’Unione Europea. Un dato che è quasi il quadruplo dei 470 in media dal 2006 al 2021.

Situazione incendi 2022 Italia: le cause

La causa principale di questi grandi incendi è sicuramente da imputare al cambiamento climatico e alle temperature più alte, che hanno colpito il nostro Paese e tutta l’Europa.
Basti pensare che nel Regno Unito, sono stati toccati i 40 gradi, una temperatura da record per il Paese. Mentre in Italia, stiamo vivendo la più grande siccità degli ultimi 70 anni.

La situazione, nonostante le innovazioni tecnologiche che ci aiutano a localizzare gli incendi in minore tempo, peggiora di anno in anno.
Secondo la Coldiretti, occorreranno 15 anni per ricostruire i boschi inceneriti.

Il direttore della Coldiretti, Ettore Prandini, ha detto:

“Occorre creare le condizioni economiche e sociali affinché si contrasti l’allontanamento dalle campagne e si valorizzino quelle funzioni di vigilanza, manutenzione e gestione del territorio svolte dagli imprenditori agricoli, anche nei confronti di azioni criminali”.

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments