Smart Home speaker: le funzionalità di Apple HomePod

lentepubblica.it • 14 Dicembre 2018

smart-home-speaker-apple-homepodUn mercato che non si arresta e competitor agguerriti: gli Smart Home speaker sono la nuova frontiera della smart home. Vediamo le funzionalità di Apple HomePod.


Gli Smart Home speaker sono dispositivi intelligenti connessi alla rete con diverse funzionalità e un software interno che recepisce i messaggi vocali e risponde alle domande.

 

L’assistente vocale rappresenta la mente del dispositivo. Recepisce e ascolta i comandi vocali, quindi risponde accedendo alle informazioni della rete e compie le azioni richieste.

 

L’idea di una smart home dove gli elettrodomestici sono collegati tra loro e un’assistente vocale ci aiuta anche nel loro utilizzo, è già una realtà. Il futuro si prospetta ricco di novità interessanti nel settore della domotica.

 

Apple è stato il primo a creare un’assistente personale vocale, Siri, impostato sugli iPhone.

 

Il pioniere però del mercato degli smart home speaker è stato il colosso Amazon che nel 2014 ha lanciato il suo Amazon Echo con l’assistente vocale Alexa.

 

Nel 2016, è stata la volta di Google con Google Home e Google Assistant.

 

Apple però ha rilanciato con il suo HomePod, con Siri, speaker intelligente con sei microfoni sempre attivi, pronti a recepire i comandi vocali provenienti da qualsiasi angolo della casa.

 

 

Come funziona HomePod

 

HomePod è progettato per funzionare con un abbonamento Apple Music (obbligatorio per un’esperienza ottimale) e consente l’accesso a centinaia di generi e attività. Apple garantisce un’incredibile esperienza d’ascolto musicale.

 

Siri impara le nostre preferenze e i nostri gusti condivisi sui suoi dispositivi, per un’esperienza sempre più personalizzata.

 

Gli iscritti a Apple Music potranno accedere a un catalogo di oltre 45 milioni di brani, uniti alla loro intera libreria iTunes, per ascoltare musica online e offline, senza pubblicità.

 

Su HomePod, gli utenti possono chiedere a Siri di:

 

  • cercare i brani musicali in base al testo,
  • impostare timer multipli,
  • fare e ricevere telefonate,
  • chiedere di trovare il proprio iPhone,
  • con i comandi rapidi è possibile usare molte app su HomePod, quando Siri impara le abitudini dell’utente e suggerisce scorciatoie su iPhone e iPad, questi stessi comandi rapidi diventano accessibili anche su HomePod.

 

Le sue funzionalità si integrano se collegato ad un iPhone, funzionando anche come vivavoce, garantendo un ottimo audio.

 

Attraverso il supporto per HomeKit, questo home speaker può gestire centinaia di accessori di domotica o impostare scene per controllare più accessori contemporaneamente.

 

Può accendere le luci, aprire le tende, impostare la temperatura desiderata e tanto altro.

 

L’audio multi-room consentirà agli utenti di riprodurre musica in tutte le stanze della casa.

 

Apple ha spiegato infatti che HomePod utilizza un filtro multicanale personalizzato per eliminare l’eco e i rumori di fondo. Permette di isolare la voce dell’utente che ha “chiamato” Siri anche rispetto alle voci delle altre persone presenti nella stanza.

 

Il dispositivo riesce poi a rilevare la sua posizione e l’ampiezza della stanza in cui si trova. Quindi sulla base della distanza con le pareti e del volume dell’ambiente, HomePod riesce a bilanciare perfettamente i suoni, per un risultato nitido e fedele alla realtà.

 

Garanzia di privacy da parte di Apple: con HomePod, solo dopo che “Ehi Siri” (parola chiave) verrà riconosciuto localmente sul dispositivo, le informazioni saranno inviate ai server Apple, crittografate tramite un identificatore Siri anonimo.

 

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
lentepubblica.it - Il mercato degli smart speaker: come funziona Google Home mini Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami