lentepubblica

Smart Working: il decreto con tutte le novità dal 1° Settembre

lentepubblica.it • 25 Agosto 2022

smart-working-decreto-novita-1-settembreDisponibile il decreto che dal 1° settembre prevede comunicazioni semplificate per i datori di lavoro in materia di Smart Working: ecco tutte le novità.


Il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando, ha emanato il decreto ministeriale di attuazione della norma contenuta nel Dl Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 19 agosto, con cui si prevede che il datore di lavoro comunichi in via telematica al Ministero del lavoro e delle politiche sociali i nominativi dei lavoratori e la data di inizio e di cessazione delle prestazioni di lavoro in modalità agile.

Si tratta di una importante disposizione che rende strutturale la semplificazione del lavoro agile.

Smart Working: il decreto con tutte le novità dal 1° Settembre

Con la modifica si prevede la riformulazione della rubrica dell’articolo 23 della legge 22 maggio 2017 e del primo comma della medesima disposizione.

Il precedente obbligo di comunicazione dell’accordo individuale sarà sostituito quindi, con decorrenza dal 1° settembre, da una mera comunicazione dei nominativi dei lavoratori e della data di inizio e di cessazione delle prestazioni di lavoro in modalità agile, da trasmettersi in via telematica al Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

L’accesso alle funzionalità per la trasmissione delle comunicazioni è consentito dal portale lavoro.gov.it a coloro che:

  • sono in possesso delle credenziali Spid, rilasciate da uno qualsiasi dei gestori indicati dall’AgID (Agenzia per l’Italia digitale);
  • oppure sono in possesso di una Carta d’identità elettronica (Cie).

Si può accedere scegliendo:

  • sia il profilo “referente aziendale” (comunicazioni solo per un’azienda)
  • sia il profilo “soggetto abilitato” (comunicazioni per diverse aziende).

Il sito consente di trasmettere e consultare tre distinte tipologie di comunicazione:

  • Inizio: per comunicare l’avvio del periodo di lavoro agile;
  • Modifica: per apportare delle rettifiche e degli aggiornamenti sui periodi di lavoro agile in corso già comunicati; è consentita la modifica delle seguenti informazioni:
    • Tipologia rapporto di lavoro;
    • PAT INAIL;
    • Voce di tariffa INAIL;
    • Tipologia di durata;
    • Data di sottoscrizione dell’accordo;
    • Data cessazione.
  • Annullamento sottoscrizione: per eliminare un periodo di lavoro agile precedentemente comunicato, non deve essere confusa con una cessazione o un recesso anticipato né dal periodo di lavoro agile né, tantomeno, dal rapporto di lavoro. la cancellazione riguarda tutto il periodo di lavoro agile, comunicato con l’ultima comunicazione temporalmente inviata.

Recesso: per i casi di chiusura anticipata dei periodi di lavoro agile, ai sensi dell’articolo 19, comma 2 della Legge n.

Il testo completo del Decreto

Qui di seguito potete leggere il testo completo del nuovo Decreto.

 

5 2 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments