Le spese detraibili nel 2020 sono solo quelle tracciabili? Scopriamolo

lentepubblica.it • 7 Gennaio 2020

spese-detraibili-2020-tracciabiliAll’interno del Decreto Fiscale 2020 è stata inserita una nuova stretta sui pagamenti in contanti: vediamo cosa cambia.


Le spese detraibili nel 2020 sono solo tracciabili? Ecco in quale modo è intervenuto il Decreto Fiscale 2020 sull’argomento.

In primo luogo viene gradatamente ridotta la soglia sull’uso dei contanti tra soggetti diversi. Il tetto, prima di 3.000 euro, passa

  • a 2.000 euro dal 1° luglio 2020
  • e scende a 1.000 a partire dal 2022.

Scopriamo se sarà ancora possibile beneficiare delle detrazioni fiscali anche con pagamenti non tracciabili.

Le spese detraibili nel 2020 sono solo quelle tracciabili?

La risposta non è del tutto affermativa. Ecco quanto contenuto in una norma della legge di bilancio 2020 sulla tracciabilità delle detrazioni fiscali del 19% oltre l’importo di 129,11 euro. Che fa riferimento all’articolo 15 del Tuir (Testo unico delle imposte sui redditi).

Nello specifico cambiano le regole previste per il recupero delle spese detraibili (dal pagamento di quanto dovuto ai fini IRPEF), come per esempio le spese mediche.

Infatti una delle voci più importanti è quella legata alle spese per le visite chirurgiche e specialistiche.

Queste sono detraibili al 19% esclusivamente con pagamenti tracciabili. Si intendono quelle per le prestazioni non offerte da strutture pubbliche o private accreditate al servizio sanitario nazionale.

Altre spese che devono essere obbligatoriamente tracciabili sono le seguenti:

  • spese veterinarie
  • spese funebri
  • frequenza scuole ed università
  • assicurazioni rischio morte
  • affitti studenti universitari
  • canoni abitazione principale
  • infine abbonamenti servizi trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale.

Quali pagamenti in contanti sono detraibili?

Esistono comunque casi in cui la detrazione è consentita anche sui pagamenti in contanti.

Saranno detraibili anche con pagamento in contanti le spese relative a medicinali, cioè quelli comprati in farmacia con scontrino parlante. Si intendono specialità medicinali, farmaci e medicinali omeopatici, farmaci da banco e quelli da automedicazione.

L’altra tipologia di spesa è quella dei dispositivi medici. In questo caso si fa riferimento a molti prodotti tra cui lenti a contatto, occhiali da vista, cerotti, bende, garze, siringhe, termometri.

0 0 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
G. Colombi
G. Colombi
9 Gennaio 2020 17:22

Occorrerebbe definire meglio quali sono i pagamenti tracciabili: Bonifici, assegni non trasferibili, pagamenti telematici presso tabaccai o altri soggetti…

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x