Spese Scolastiche: per le famiglie quali costi quest’anno?

lentepubblica.it • 24 Agosto 2018

spese-scolastiche-famiglie-spesaSecondo i calcoli dell’osservatorio nazionale di Federconsumatori, le famiglie spenderanno 526 euro, vale a dire lo 0,8% in più rispetto a un anno fa per l’acquisto di astucci, diari, quaderni, blocchi da disegno.


Libri di testo

 

I costi per i libri di testo sono calati rispetto allo scorso anno, ma le spese sono ancora elevate: nel 2018 mediamente per i libri e 2 dizionari si spenderanno 456,90 euro per ogni ragazzo, l’1,1% in meno rispetto allo scorso anno.

 

Si spende di più per le prime classi

 

Per uno studente di prima media si spenderanno mediamente per libri di testo + 2 dizionari 428,80 euro (-0,1%), 526 euro per il corredo scolastico e i ricambi durante l’intero anno, per un totale di 954,80 euro.

 

Per uno studente di primo liceo la spesa per i libri di testo e per 4 dizionari ammonterà a 651,60 euro (-5,4% rispetto allo scorso anno) e a 522 euro per il corredo scolastico e i ricambi, per un totale di 1.177,60 euro.

 

Controlli rigidi

 

Federconsumatori ritiene opportuno che il ministero dell’Istruzione provveda ad avviare controlli rigidi sui tetti di spesa previsti per i libri, per evitare che vengano superati, e a intraprendere interventi mirati ad incentivare l’editoria elettronica, si assicuri che vengano correttamente pubblicati online gli aggiornamenti per le nuove edizioni dei testi e che si amplino i prestiti da parte di scuole e biblioteche comunali.

 

Quali possono essere detratte?

 

Sono molte le spese che riguardano il mondo della scuola e che in sede di denuncia dei redditi possono essere detratte. Ad esempio,  si parla di una detrazione fiscale al 19% che riguarda gli asili nido sa pubblici che privati, nonché le sezioni primavera. La detrazione massima è di 632 euro per ciascun figlio.

 

Stessa percentuale per le materne, elementari, medie e superiori sia statali che private. Nelle spese si possono calcolare anche i costi per la mensa e i servizi integrativi.

 

Per un prospetto completo potete consultare questo approfondimento.

Fonte: Orizzonte Scuola (www.orizzontescuola.it)
avatar
  Subscribe  
Notificami