fbpx

Le stelle cadenti di dicembre, in arrivo la costellazione delle Geminidi

lentepubblica.it • 13 Dicembre 2018

stelle-cadenti-costellazione-geminidiArrivano le stelle cadenti dell’inverno, la costellazione delle Geminidi, uno degli sciami meteorici più spettacolari dell’anno, sarà visibile questa notte nei nostri cieli.


Natale si sta avvicinando e il cielo diventa sempre più magico. Questa notte sarà possibile osservare le stelle cadenti invernali, la costellazione delle Geminidi.

 

Con condizioni meteo favorevoli stanotte si potranno ammirare nel cielo fino a 100 fiammate ogni ora, uno spettacolo imperdibile accompagnato anche dalla presenza della cometa di Natale 46P/Wirtanen. Ricordiamo che l’asteroide sta attraversando in questi giorni i cieli italiani e il 16 dicembre sarà nel suo punto di massima visibilità alla minima distanza dalla Terra.

 

Un periodo straordinario che rende questo mese ancora più magico.

 

Origine e visione della costellazione

 

Lo sciame meteorico, visibile fino alla metà del mese, avrà il suo picco nella notte tra il 13 e il 14.

 

A differenza della maggior parte degli sciami di meteore, che hanno come progenitore una cometa, le Geminidi hanno origine da un asteroide potenzialmente pericoloso 3200 Phaethon (Fetonte), scoperto nel 1983.

 

Per riuscire a fotografarle, gli astrofili consigliano di avere pazienza e aspettare oltre le prime ore della notte. Perché sarà verso le 2 del mattino che la pioggia di stelle cadenti raggiungerà il culmine.

 

I più recenti studi hanno infatti rilevato che questo sciame ha un’attività massima per parecchie ore, con due aumenti di frequenza. Il primo più consistente con meteore di debole luminosità e il secondo, meno cospicuo, con meteore più brillanti.

 

La visione sarà agevolata anche dall’assenza dell’inquinamento luminoso prodotto dalla Luna, che già poco dopo il tramonto sarà molto bassa sull’orizzonte.

 

Perché si chiamano Geminidi? Il nome di queste meteore deriva dal punto nel quale prospetticamente le scie sembrano scaturire: in direzione della celebre costellazione zodiacale dei Gemelli.

 

Uno sciame di stelle cadenti così intense e brillanti che regge il confronto con le Perseidi, le famose stelle cadenti della Notte di San Lorenzo.

 

La pioggia di stelle cadenti quest’anno sarà ancora più speciale proprio per l’asteroide da cui si origina. 3200 Phaethon raggiungerà la minima distanza dalla Terra il 16 dicembre, sarà il più vicino passaggio di questo asteroide da quando è stato scoperto.

 

Il Virtual Telescope Project mostrerà in diretta, via web, sia la spettacolare pioggia delle Geminidi che il passaggio dell’asteroide Phaethon.

 

Google ha dedicato alla costellazione delle Geminidi un doodle ad hoc. Cliccando sulla barra delle ricerche sarà possibile sfogliare le slide con disegni 3D della volta celeste che illustrano in maniera carina la nascita di questo fenomeno.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
lentepubblica.it - Arriva il solstizio d’inverno 2018, la notte più lunga dell’anno Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami