lentepubblica

Stop alle mascherine in aereo: ecco le nuove regole

lentepubblica.it • 14 Maggio 2022

stop mascherine aereoAnnunciato lo stop alle mascherine in aereo. Vediamo quali sono le nuove regole al riguardo e le raccomandazioni.


Stop mascherine aereo: dopo la fine dello stato d’emergenza in Italia e l’allentamento di molte restrizioni anti-Covid in tutta Europa, tocca alle mascherine in aereo.

Vediamo quali sono le nuove regole.

Stop mascherine aereo: tutto quello che c’è da sapere

Il prossimo 16 maggio decadrà l’obbligo di indossare le mascherine sui voli all’interno dell’Unione Europea.

Si tratta di una misura annunciata dall’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea (Easa) e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). La decisione è arrivata dopo aver constatato la forte diminuzione delle ospedalizzazioni e dei contagi di Covid-19 degli ultimi tempi.

La misura toglie un obbligo ormai attivo dall’inizio della pandemia di Covid-19. Nonostante non ci sia più l’obbligo, però, rimane comunque consigliato indossare la mascherina durante il volo. La mascherina viene considerata come una delle migliori protezioni per contrastare il diffondersi del virus Covid-19.

Si tratta del primo passo per l’introduzione di un pacchetto di misure ancora più ampio che permetterà l’allentamento dei livelli di protezione, così da snellire i costi di servizio, pur mantenendo uno standard minimo di sicurezza per i passeggeri.

Stop mascherine aerei: le raccomandazioni dell’Ecdc

Il direttore dell’Ecdc, Andrea Ammon, ha comunque detto:

“Sebbene i rischi permangano, abbiamo visto che gli interventi e i vaccini non farmaceutici hanno permesso alle nostre vite di tornare alla normalità. Sebbene l’uso obbligatorio della mascherina in tutte le situazioni non sia più raccomandato, è importante tenere presente che, insieme al distanziamento fisico e a una buona igiene delle mani, è uno dei metodi migliori per ridurre la trasmissione”.

L’attenzione rimane rivolta ai passeggeri fragili, che hanno maggiori possibilità di avere gravi ripercussioni, in caso di infezione.

Per questo, nella nota dell’Easa e dell’Ecdc, rimane comunque la raccomandazione di utilizzare la mascherina (di qualsiasi tipo, ma specialmente FFP2, N95 e Kn95), così da poter proteggere anche i viaggiatori fragili.

5 2 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments