fbpx

Prima giornata nazionale per ricordare le stragi dei migranti

lentepubblica.it • 3 Ottobre 2016

lampedusa strage migrantiSi celebra oggi, 3 ottobre 2016, la prima giornata nazionale dei migranti, in memoria delle vittime dell’immigrazione nell’anniversario di quel 3 ottobre di tre anni fa in cui si consumò nel Canale di Sicilia, al largo di Lampedusa, una delle più gravi stragi di migranti costata la vita a 386 persone.

 

Il ricordo della strage di Lampedusa che costò la vita a 386 persone. Tanti gli studenti venuti da tutta Italia e dall’Europa per la cerimonia sull’isola.

 

In Senato la giornata sarà ricordata nel corso di un incontro al quale parteciperà anche il presidente Pietro Grasso. A Lampedusa invece sono arrivati più di 200 studenti da tutta Italia e dall’Europa, accompagnati dai loro insegnanti, per confrontarsi concretamente sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione. È il progetto “L’Europa inizia a Lampedusa”, promosso dal ministero dell’Istruzione, in collaborazione con il Comitato 3 Ottobre, in occasione proprio della Giornata nazionale dei migranti. Alle ore 12 a Lampedusa arriverà anche il ministro dell’Interno Angelino Alfano, per partecipare alla cerimonia di deposizione della corona in mare, nel punto esatto della tragedia.

 

E’ stata una delle tragedie più gravi che si è consumata nel Canale di Sicilia. Tre anni fa, il 3 ottobre del 2013, una imbarcazione libica utilizzata per il trasporto di migranti è naufragata a poche miglia del porto dell’isola di Lampedusa. Le vittime di quel naufragio furono 386 (366 morti accertati e 20 dispersi), numeri che fanno di questa tragedia una delle più gravi catastrofi marittime nel Mediterraneo dal dopoguerra.

 

Furono portate in salvo da quel barcone 155 persone, di cui 41 minori.

 

 

Fonte: FLC CGIL - Federazione Lavoratori della Conoscenza
avatar
  Subscribe  
Notificami