fbpx

Ecco gli strumenti e le tecnologie per PMI sul web

lentepubblica.it • 14 Maggio 2015

disservizioIn un mercato globale sempre più competitivo l’e-Commerce rappresenta una grande opportunità per le imprese italiane, che sempre più spesso cercano di esportare prodotti o servizi in Paesi economicamente più dinamici sfruttando anche le potenzialità offerte dai vari marketplace (da Amazon a eBay, da Alibaba ai sempre più numerosi siti verticali dedicati alla compravendita in settori specifici), e dall’espansione del Mobile Commerce (quasi la metà degli acquisti online avviene infatti da smartphone e tablet). Ma su quali elementi si deve concentrare una PMI che voglia sfruttare fino in fondo le opportunità del commercio elettronico dai dispositivi Mobile?
La prima scelta da compiere è davvero strategica: si tratta di capire se si intende vendere i propri prodotti su un marketplace o sviluppare una piattaforma proprietaria di cui si avrà il pieno controllo.

 

Entrambe le opzioni presentano aspetti positivi o negativi, ma una cosa va detta: se la maggior parte dei marketplace sono già pensati per essere mobile-friendly, non è detto che una soluzione sviluppata in house presenti le stesse caratteristiche. Meglio controllare scrupolosamente attraverso strumenti come il Test di compatibilità con dispositivi Mobile sviluppato da Google.

 

Per vendere online la velocità e l’usabilità di un sito sono fondamentali, soprattutto quando l’utente naviga su Mobile. Nel caso si sia scelto di sviluppare una piattaforma proprietaria, occorrerà prestare grande attenzione alla semplicità di navigazione: il caricamento delle pagine deve essere il più rapido possibile e non devono essere presenti elementi di distrazione nel percorso d’acquisto.

 

Anche se il numero di persone disposte a effettuare transazioni online è in aumento, la performance di un sito e-commerce è strettamente legata alla percezione di affidabilità e sicurezza che riesce a veicolare. Lo sviluppo di un sistema di pagamento certificato e sicuro rappresenta quindi un elemento fondamentale per costruire un rapporto di fiducia con il consumatore.

 

Le app social dominano la navigazione Mobile. Per alcune categorie merceologiche (moda, tech, food) può essere interessante integrare l’e-commerce all’interno delle piattaforme social più utilizzate. Pinterest e Facebook, in particolare, si prestano molto bene a diventare canali di acquisizione di nuovi clienti.

Fonte: PMI (www.pmi.it) - articolo di Doris Zaccaria
avatar
  Subscribe  
Notificami