fbpx

Le reazioni del mondo politico riguardo le svastiche sui manifesti di Esterino Montino

lentepubblica.it • 17 Maggio 2018

svastiche-manifesti-esterino-montinoNel mese di aprile i manifesti elettorali dell’attuale sindaco di Fiumicino Esterino Montino sono stati imbrattati con delle svastiche sul suo volto.


Il fatto è avvenuto durante la notte in Via del Faro ed in Via della Scafa presso il suo comitato elettorale. Le svastiche sono state disegnate presumibilmente con una bomboletta spray ed i responsabili di questo gesto sono molto probabilmente dei neo-nazisti, ma ancora si sta cercando di fare chiarezza a riguardo.

 

Scopriamo quale è stata la reazione del sindaco di Fiumicino Esterino Montino, quella della moglie Monica Cirinnà e le parole di solidarietà degli altri esponenti del mondo politico.

 

La reazione del sindaco Esterino Montino

 

Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha subito denunciato il fatto scrivendo un post su Facebook, nel quale ha definito questi neo-nazisti dei vigliacchi capaci di agire solo di notte ed in modo anonimo. Poi ha aggiunto che quando le persone non hanno argomentazioni politiche, riescono ad usare solo ed esclusivamente strumenti violenti come la svastica. L’attuale sindaco di Fiumicino non è sembrato per niente intimorito, anzi, si è dichiarato ancora più determinato a continuare il suo lavoro per la città laziale. Esterino Montino ha infatti affermato che, ormai, i fascismi sono morti e sepolti e che non sarà una svastica a fermare la buona politica.

 

La reazione della senatrice Monica Cirinnà

 

Monica Cirinnà è l’attuale moglie del sindaco Esterino Montino e senatrice del Partito Democratico. Anche lei ha voluto dire la sua esprimendosi mediante un post su Facebook in cui ha dichiarato che questo è stato un atto di persone che non hanno argomenti, contro un’amministrazione che, in questi 5 anni, ha aiutato i cittadini di Fiumicino ed il territorio laziale. Ha poi aggiunto che il centrosinistra fa paura poiché produce risultati e per loro l’unica reazione possibile è la violenza.

 

La solidarietà degli altri esponenti del mondo politico

 

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha espresso solidarietà al sindaco Montino, definendo ciò che è successo un atto vile e che non intimidisce nessuno. Il Consigliere Regionale del Lazio, Daniele Ognibene ha parlato di un gesto da vigliacchi che hanno bisogno di studiare storia ed educazione civica per colmare la loro ignoranza, poi ha aggiunto che un atto come questo è un reato e che queste persone dovrebbero comprendere lavorando nei campi di sterminio in Europa. Altri esponenti del Partito Democratico hanno espresso solidarietà ad Esterino Montino, tra cui l’assessore delle Politiche del Territorio, Ezio di Genesio Pagliuca, il quale si è dichiarato offeso da questo gesto, ma più deciso che mai nel completare le opere prefissate, definendo i neo-nazisti dei dementi.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami