fbpx

Tabella Punti Patente, come funziona? Come verificare il proprio punteggio?

Simone Bellitto • 24 Settembre 2019

tabella-punti-patenteEcco alcune indicazioni in merito alla tabella punti patente, alla verifica e al conteggio del proprio “saldo” e a come vengono calcolate le sanzioni.


La patente a punti è il meccanismo introdotto in Italia a partire dal 1° luglio 2003 per ogni automobilista. Il meccanismo ha influito, in maniera particolare, sui guidatori di veicoli in possesso di Patente B. Ma, ovviamente, è stato applicato anche a tutte le altre patenti italiane.

Introdotta nel codice della strada (articolo 126 bis) dal D.L. n.151 del 27 giugno 2003, che ha modificato in alcuni punti dalla legge n. 214 del 1° agosto 2003.

Tabella punti patente

Ad ogni automobilista inizialmente vengono assegnati 20 punti. Ma in caso di infrazione delle norme del codice della strada se ne vede togliere alcuni. E dovrà superare nuovamente l’esame di teoria e l’esame di guida qualora dovesse arrivare a perderli tutti. Questo in quanto la perdita di tutti i punti causa la revisione automatica della patente.

Le sanzioni che tolgono punti

-1 punto

  • Mancato uso o utilizzo improprio delle luci;
  • Sistemazione dei passeggeri e/o animali e/o oggetti non idonea.

-2 punti

  • Inosservanza della segnaletica stradale o delle segnalazioni degli agenti;
  • Collegamento inidoneo in caso di traino;
  • Trasporto in sovraccarico o in sovrannumero su autovetture;
  • Sosta in corrispondenza della fermata di autobus e filobus.

-3 punti

  • Inosservanza delle condizioni generali per effettuare un sorpasso;
  • Distanza di sicurezza inadeguata (in caso di collisione con danni lievi);
  • Non fermarsi all’invito di un agente;
  • Rifiutarsi di esibire i documenti richiesti o di far ispezionare il veicolo;
  • Eccesso di velocità superiore a 10 km/h e inferiore a 40 km/h.

-4 punti

  • Circolare contromano;
  • Uso errato delle corsie;
  • Fuggire in caso di incidente con soli danni a cose non così gravi da aver determinato la revisione della patente.

-5 punti

  • Circolare senza casco o con casco allacciato in maniera inadeguata;
  • Mancato uso delle cinture di sicurezza;
  • Uso di cuffie sonore o abuso di cellulari durante la guida;
  • Mancata precedenza a veicoli di soccorso (autoambulanze, polizia, vigili del fuoco);
  • Omesso uso di lenti quando prescritte.

-6 punti

  • Mancato rispetto del segnale “STOP”, precedenza omessa o del semaforo rosso;
  • Violazioni ai comportamenti previsti ai passaggi a livello;
  • Eccesso di velocità superiore a 40 km/h e inferiore a 60 km/h.

-8 punti

  • Mancato rispetto della distanza di sicurezza che ha causato incidente con gravi danni alle cose;
  • Non dare la precedenza ai pedoni sulle strisce;
  • Invertire la marcia in prossimità o in corrispondenza di incroci, curve e dossi.

-10 punti

  • Gareggiare in velocità con veicoli a motore, con sfide organizzate e non autorizzate;
  • Eccesso di velocità superiore a 60 km/h;
  • Circolare contromano su curve, dossi ed in ogni caso di scarsa visibilità;
  • Effettuare sorpassi pericolosi;
  • Effettuare retromarce su autostrade;
  • Guidare in stato di ebbrezza da alcool, droghe o rifiutare gli accertamenti atti a verificare il proprio tasso alcolemico o il proprio stato psicofisico;
  • Fuggire in caso di incidente con gravi danni ai veicoli e/o alle persone;
  • Forzare posti di blocco;

Inoltre per alcune violazioni è prevista la sospensione della patente di guida per un tempo variabile (minimo 15 giorni per la cintura di sicurezza) in caso di recidiva nel biennio successivo alla prima infrazione. Fermo restando che per altre (vedi guida in stato d’ebbrezza o sorpasso in curva) è previsto il ritiro immediato della patente di guida per la sospensione che sarà poi decisa dal Prefetto competente per territorio.

Conoscere il “saldo” del proprio punteggio

Sono sostanzialmente tre i modi per sapere quanti punti si hanno sulla patente.

Li descriviamo qui di seguito.

Chiamata da telefono fisso

Nel primo caso (chiamata all’848.782.782), basterà alzare la cornetta del tuo telefono fisso (non è ammessa la chiamata da cellulare), digitare il numero e seguire le istruzioni che verranno fornite dal messaggio registrato del Servizio informazioni del ministero delle Infrastrutture.

In particolare, occorre:

  1. digitare la tua data di nascita: 2 cifre per giorno e mese e 4 cifre per l’anno (gg/mm/aaaa)
  2. digitare il numero della patente (solo le cifre, nessuna lettera), seguito dal tasto cancelletto (#).

Collegarsi a Internet

Per conoscere i propri punti patente si può anche consultare l’indirizzo www.ilportaledellautomobilista.it.

basterà collegarsi ad internet, visitare il sito appena riportato e registrarsi, inserendo i seguenti dati:

  • nome, cognome e codice fiscale;
  • indirizzo email a cui verrà inoltrata l’email di conferma di creazione dell’account;
  • data di nascita, indirizzo di residenza e numero della patente.

L’app della Motorizzazione Civile

La Motorizzazione Civile mette a disposizione una propria applicazione denominata IPatente compatibile sia con smartphone dotati di sistemi operativi Android che con IPhone; l’applicazione non funziona se prima non abbiamo effettuato la registrazione di cui al punto sopra. L’App mette anche a disposizione anche la possibilità di controllare e monitorare la scadenza di bollo e revisione dei veicoli in proprio possesso.

Fonte: articolo di Simone Bellitto
avatar
  Subscribe  
Notificami