fbpx

Turismo e Sardegna: una guida ai viaggi nella Regina dell’Estate

lentepubblica.it • 9 Maggio 2018

turismo-sardegna-guida-viaggiLa Sardegna ha aperto da qualche settimana le porte alla nuova stagione turistica: e la Regione è già pronta ad accogliere i milioni di visitatori.


La Sardegna è forse una delle mete più ambite del turismo, soprattutto estive, in Italia. La percentuale di visitatori che la raggiunge ogni anno è innumerevole.

 

E anche quest’anno si prepara un altro boom di visite.Secondo le stime previsionali ci sono già cifre gratificanti a Maggio e Giugno: più cinque per cento circa rispetto all’anno precedente. Ma anche a Settembre e Ottobre. E di mezzo l’estate che si conferma sold out, trend costante degli ultimi decenni.

 

Vista la collocazione peculiare dell’Isola, incastonata come una gemma nel bel mezzo del Mar Tirreno, i mezzi ideali per raggiungerla rimangono anche quelli più utilizzati a livello globale: vale a dire l’aereo e la nave.

 

Come raggiungere la Sardegna in nave? Non solo sul sito ufficiale saremar è possibile prenotare un traghetto, ma vi sono numerosi siti dove è possibile confrontare le diverse compagnie navali e selezionare quella che rispecchia maggiormente le vostre esigenze.

 

 

Esistono svariati centri della Sardegna che diventano veri e propri snodi per i turisti, punti di approdo e di partenza per le esperienze di viaggio più disparate. Dal Sud al Nord dell’Isola, partendo da Cagliari fino ad arrivare all’estremo settentrione di Porto Torres e di Olbia.

 

La Sardegna è collegata con i più importanti porti italiani del mar Tirreno e del mar Ligure, ma anche con la Francia e la Spagna. Con traghetti che possono raggiungere la realtà isolana da qualsiasi punto dell’Italia e non, a partire da Palermo, passando per Genova, fino ad arrivare sulla costa catalana, a Barcellona.

 

Mete, cultura, tradizione

 

turismo-sardegna-guida-viaggi-isola-di-capreraPerché visitare la Sardegna? Ovviamente la prima risposta che viene spontanea riguarda il clima mite, i paesaggi incontaminati e la purezza delle acque marine.

 

Basti pensare a una delle mete più desiderate: la Costa Smeralda, con luoghi ad elezione turistica come Porto Cervo, nel comune di Arzachena. La costa è caratterizzata, inoltre, dalla presenza di numerose insenature, piccole spiagge, e poco distante da numerose isole fra cui l’arcipelago di La Maddalena, nella quale è compresa la famosa Isola di Caprera, dove ha anche vissuto gli ultimi anni Giuseppe Garibaldi.

 

Ma le meraviglie delle coste Sarde non finiscono qui: anche altre zone come Alghero e la Riviera del CoralloPorto Torres e l’Asinara(solo per citare qualche nome) sono delle località molto conosciute. Alghero,ad esempio, città a vocazione turistica, possiede numerose spiagge e un vasto e variegato patrimonio naturalistico, con un centro storico senza dubbio da visitare.  turismo-sardegna-guida-viaggi

 

 

Questi luoghi sono diventati, ovviamente,un vero e proprio simbolo del turismo isolano.

 

Ma la Sardegna non vive solo di luoghi mozzafiato, spiagge caraibiche e panorami indimenticabili: ha la sua forza soprattutto nell’identità ben definita del suo popolo, delle sue usanze e delle sue tradizioni.

 

Questa Regione ha, infatti, almeno altre due caratteristiche uniche che rientrano nella categorizzazione Patrimonio dell’UNESCO.

 

Una di queste riguarda le testimonianze archeologiche che riguardano la misteriosa civiltà Nuragica. Circa settemila nuraghi, mediamente uno ogni 3 km², centinaia di villaggi e tombe megalitiche sono la testimonianza di questa singolare civiltà, sviluppatasi nell’isola a partire dal II millennio a.C.

 

La seconda è quella che riguarda una tradizione legata e derivata alla lingua sarda, vale a dire il celeberrimo canto a tenore. Questo stile di canto corale sardo è una vera e propria opera d’arte autoctona, in quanto espressione sociale del mondo agro-pastorale, strato sociale fortemente caratterizzante l’isola.

 

Dunque la peculiarità e la bellezza dell’isola sta proprio nella sua unicità: difficile infatti respirare quest’aria ancestrale e quasi arcadica in qualsiasi altro luogo di Italia, per non dire del Mondo.




Guida informativa realizzata da TraghettiPer Sardegna


Vuoi condividere la guida anche sul tuo sito? Copia il seguente codice ed inseriscilo nelle tue pagine:

 

<a href="http://bit.ly/guida-informativa-sardegna-2018" title="Guida informativa Sardegna 2018" target="_blank">
<img src="https://www.traghettiper-sardegna.it/wp-content/uploads/2018/02/guida-informativa-sardegna-2018.png">
</a>
Guida informativa realizzata da <a href="https://www.traghettiper-sardegna.it/" title="Guida informativa Sardegna 2018" target="_blank">TraghettiPer Sardegna</a>




Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami