lentepubblica

Varianti in corso d’opera nei lavori: nuovo modulo di trasmissione all’ANAC

lentepubblica.it • 5 Dicembre 2016

ANAC 2Varianti in corso d’opera nei lavori: nuovo modulo di trasmissione all’ANAC.


In ragione della nuova disciplina dell’art. 106 del d.lgs. 18.4.2016, n. 50 rispetto all’art. 132 del d.lgs. 163/2006 e all’art. 37, d.l. 90/2014, convertito in legge n. 114/2014, si fornisce in allegato il nuovo Modulo di trasmissione delle varianti in corso d’opera dei contratti di lavori da compilarsi a cura del responsabile del procedimento (RdP).

 

Il nuovo Modulo prevede di fornire anche alcune brevi informazioni (non documentazione) tese a facilitare il coordinamento tra le varianti in corso d’opera propriamente intese e gli altri istituti di modifica del contratto nella fase di esecuzione.

 

Restano valide le indicazioni generali già fornite con i precedenti comunicati (v. Comunicato del 4.3.2016) in ordine all’accertamento delle cause delle varianti a cura del RdP. Si richiama infine l’attenzione sull’obbligo di trasmissione delle varianti in corso d’opera entro trenta giorni dall’approvazione da parte della stazione appaltante, ex art.106, comma 14, d.lgs. 50/2016, e sulle sanzioni amministrative pecuniarie in caso di ritardo ex art.213, comma 13, del codice stesso.

 

Varianti in corso d’opera nei lavori: nuovo modulo di trasmissione all’ANAC

 

La variante è la denominazione che il Codice dei Contratti Pubblici assegna alla necessità di modificare un contratto di appalto in corso di validità,  quando tale necessità sia determinata da circostanze impreviste e imprevedibili per la stazione appaltante.

 

Le circostanze includono anche la sopravvenienza di nuove disposizioni legislative, regolamentari o di provvedimenti emanati da autorità o enti preposti alla tutela di interessi rilevanti.

 

A questo link il modulo.

 

 

0 0 votes
Article Rating

Fonte: ANAC - Autorità Nazionale Anticorruzione
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments