Voli notturni: dal TAR del Lazio novità sulla regolamentazione negli aeroporti

lentepubblica.it • 22 Dicembre 2014

Voli notturni: dal TAR del Lazio novità sulla regolamentazione negli aeroporti.

Con la Sentenza n. 10119/2014 il TAR del Lazio ha annullato il DPR 476/99 relativo alla regolamentazione dei voli notturni e che prevede il divieto di voli notturni dalle ore 23 alle ore 6 in tutti gli aeroporti italiani, accogliendo il ricorso della società gestrice dell’aeroporto di Venezia (SAVE).

I giudici hanno ritenuto che la previsione del divieto debba essere circoscritta e differenziata in considerazione delle singole situazioni di effettivo inquinamento acustico e di effettivo danno o pericolo per la salute e per l’interesse ambientale protetto, non essendo conforme a leggi primarie e al principio costituzionale di libera circolazione di persone e merci l’imposizione di un divieto indiscriminato di volo notturno esteso a realtà territoriali e ambientali disomogenee.

A oggi per effetto di tale divieto, trova applicazione per i voli notturni, la regolamentazione del rumore prevista dal D.M. 31 ottobre 1997 “Metodologia di misura del rumore aeroportuale” e dal DPCM 14 novembre 1997 “Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore”.

In una nota il Ministero dell’Ambiente chiarisce che tale sentenza non può considerarsi definitiva in quanto lo stesso Ministero ha proposto di ricorrere in appello e che è allo studio una specifica regolamentazione del rumore dei voli notturni.

 

 

FONTE: ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani

 

 

voli-notturni

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami