lentepubblica

Erogazione Bonus 200 euro: ecco come funzionerà

lentepubblica.it • 11 Maggio 2022

Erogazione Bonus 200 euroIl Bonus 200 euro è una misura introdotta dal Decreto Aiuti, ma come verrà erogato? Vediamo come si svolgerà l’erogazione del Bonus 200 euro.


Erogazione Bonus 200 euro: lo scorso 2 maggio, è stato emanato il Decreto Aiuti, che prevede un pacchetto di aiuti e di sostegni per cittadini e imprese.

Tra le misure annunciate, c’è anche il Bonus 200 euro, erogato una tantum a certe categorie di cittadini, all’interno della busta paga o del cedolino della pensione.

Ma come avverrà l’erogazione di questo bonus? Vediamolo insieme.

Erogazione Bonus 200 euro: vediamo come avverrà

Il Bonus 200 euro prevede un contributo per:

  • Pensionati;
  • Lavoratori dipendenti;
  • Lavoratori autonomi.

Ma l’agevolazione è stata estesa anche a chi percepisce il reddito di cittadinanza, ai collaboratori domestici, ai lavoratori autonomi e ai lavoratori stagionali.
Ricordiamo, però, che il Bonus è riservato a chi non supera i 35mila euro lordi di reddito annuo: una platea di circa 28 milioni di famiglie.

Ma come avverrà l’erogazione del Bonus 200 euro? Vediamolo insieme.

Erogazione Bonus 200 euro: ecco le modalità per ogni categoria

Ecco quali saranno le modalità di erogazione del bonus per categoria:

Dipendenti pubblici e privati

I datori di lavoro, sia del settore pubblico che di quello privato, riconoscono il bonus in via automatica, perciò, non ci sarà bisogno d’inviare alcuna domanda.
A fine anno, al momento del conguaglio, verificheranno se il Bonus spetterà effettivamente ai dipendenti e prevedranno un eventuale recupero dell’importo in otto rate.

Il contributo di 200 euro arriverà direttamente nello stipendio di luglio.

Pensionati e disoccupati

Erogazione Bonus 200 euroI titolari di una pensione, i prepensionati e chi a giugno ha percepito l’indennità di disoccupazione riceverà i 200 euro a luglio. Il contributo sarà erogato dall’Inps o da un altro ente di previdenza incaricato.

Il tetto massimo dei 35mila euro lordi l’anno viene calcolato coi redditi di qualsiasi natura, ma non rientrano nel calcolo

  • Il reddito della casa di abitazione e le sue pertinenze;
  • Trattamenti di fine rapporto;
  • Competenze arretrate sottoposte a tassazione separata;
  • Assegno al nucleo famigliare;
  • Assegni familiari;
  • Assegno unico familiare.

Percettori del Reddito di Cittadinanza

Il bonus sarà erogato anche a chi percepisce il Reddito di Cittadinanza, ma, in questo caso, non ci saranno automatismi.
Prima di erogare il contributo, l’Inps procederà con le relative verifiche.

Collaboratori domestici

Il Bonus 200 euro sarà probabilmente erogato ai collaboratori domestici, nella stessa modalità del bonus del 2020, erogato per affrontare l’emergenza Covid-19.

In quel caso, l’Inps aveva creato un servizio per la raccolta delle richieste. Per procedere con la domanda, occorrerà essere in possesso della Carta d’Identità elettronica, dello SPID o della Carta nazionale dei servizi.

Lavoratori autonomi

Per aiutare i lavoratori autonomi, verrà istituito un fondo. Le modalità di erogazione verranno definite da un decreto ministeriale, da emanare entro 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Aiuti.

Il contributo dovrebbe essere comunque erogato nel mese di luglio.

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments