lentepubblica

Concorso Banca d’Italia 2023: il bando pubblicato su inPA

lentepubblica.it • 23 Gennaio 2023

concorso banca d'italia 2023Anche la Banca d’Italia sceglie il portale inPA per la pubblicazione del nuovo bando di concorso 2023: ecco tutto quello che c’è da sapere.


Concorso Banca d’Italia 2023: anche la Banca d’Italia ha scelto il portale inPA, per la pubblicazione del nuovo bando di concorso indetto.

Grazie al portale inPA, i cittadini possono presentare domanda per i concorsi pubblici attivi in Italia e ricercare opportunità lavorative nella Pubblica Amministrazione.

Come definito dal Ministro della Pubblica Amministrazione Paolo Zangrillo:

“inPA rappresenta uno strumento innovativo, attraverso il quale le amministrazioni centrali e locali possono selezionale le professionalità necessarie a rispondere in modo veloce alle esigenze di cittadini e imprese”.

Al portale inPA ha aderito, quindi, anche la Banca d’Italia, per il nuovo concorso 2023.
Vediamo quali sono i requisiti richiesti e come partecipare.

Concorso Banca d’Italia 2023: quali e quanti sono i posti messi a disposizione

Nel nuovo concorso, indetto dalla Banca d’Italia, saranno messi a disposizione 7 nuovi posti, in diversi settori.
I posti saranno così suddivisi:

  • 3 esperti con esperienza nello sviluppo e nella gestione delle risorse umane;
  • 2 esperti con esperienza nella comunicazione istituzionale;
  • 2 esperti con esperienza nel campo della psicologia del lavoro e delle organizzazioni.

concorso banca d'italia 2023Concorso Banca d’Italia 2023: quali sono i requisiti richiesti

Per tutti tre i profili saranno richiesti i requisiti generali, uguali per tutti i concorsi, come la conoscenza della lingua italiana, l’idoneità fisica alle mansioni e il godimento dei propri diritti civili e politici.

Ma saranno richiesti anche dei requisiti più specifici, a seconda del profilo:

  • Esperti con esperienza in risorse umane: laurea magistrale o specialistica, con un punteggio di almeno 105/110, in uno degli indirizzi indicati nel bando e un’esperienza lavorativa nel campo dello sviluppo e della gestione delle risorse umane, di almeno 3 anni (maturata negli ultimi 6 anni);
  • Esperti con esperienza in comunicazione istituzionale: laurea magistrale o specialistica, con un punteggio di almeno 105/110, in uno degli indirizzi indicati nel bando e un’esperienza lavorativa, nel campo della comunicazione istituzionale, di almeno 3 anni (maturata negli ultimi 6 anni);
  • Esperto in psicologia del lavoro e delle organizzazioni: laurea magistrale o specialistica, con un punteggio di almeno 105/110, in uno degli indirizzi indicati nel bando, iscrizione all’albo degli psicologi e un’esperienza lavorativa, nel campo della psicologia del lavoro e delle organizzazioni, di almeno 3 anni (maturata negli ultimi 6 anni).

Concorso Banca d’Italia 2023: come si svolgeranno le prove

Se il numero di domande sarà superiore a 900, sarà prevista una preselezione per titoli.

In seguito, ci saranno due prove d’esame:

  • Prima prova: svolgimento di un quesito a contenuto teorico-pratico, due quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nel bando e un breve elaborato in lingua inglese, su argomenti di attualità;
  • Seconda prova: si articolerà in due giornate, nella prima ci si accerterà delle capacità comportamentali del candidato e, nella seconda giornata, ci sarà un colloquio orale e una conversazione in lingua inglese.

Concorso Banca d’Italia 2023: come inviare la domanda

Le domande potranno essere presentate esclusivamente in via telematica, mediante il portale inPA, entro le ore 16.00 del 16 febbraio 2023.

Qui potrete trovare il bando di concorso con tutte le informazioni.

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments