lentepubblica

Accise sul tabacco: arrivano gli aumenti per il 2023

lentepubblica.it • 23 Novembre 2022

aumenti accise tabacchi 2023Il Governo ha deciso di aumentare le accise sul tabacco, con conseguenti aumenti per i consumatori dal 2023. Ecco cosa succede.


Aumenti accise tabacco 2023: dal prossimo anno, ai consumatori costerà di più fumare.

Sono in arrivo, infatti, aumenti sulle accise sul tabacco: una decisione presa dal Governo Meloni. Lo scopo è quello di reperire altre risorse per la Legge di Bilancio.

La decisione è rimasta in bilico fino all’ultimo momento, ma è passata definitivamente, con l’obiettivo di fare cassa, nonostante sussistano timori su un possibile aumento dell’inflazione di conseguenza.

La scelta del Governo porterà ad aumenti anche sul prezzo finale per il consumatore. Si tratta di un ulteriore aumento, rispetto a quello degli anni passati, che aveva già visto un +30% del 2021 e un +35% del 2022.

Ecco cosa succederà.

Aumenti accise tabacco 2023: quali saranno i costi per i consumatori

L’aumento interesserà le accise relative ai tabacchi lavorati, quindi:

  • Sigarette;
  • Sigari;
  • Tabacco da fiuto, da mastico, da pipa e da inalazione.

Ricordiamo, inoltre, che l’Iva per tutti i prodotti del tabacco è fissata al 22%, mentre le accise cambiano da categoria a categoria.
A quanto si attesta, ci sarà un aumento del 40% per le accise sul tabacco, a partire dal 1° gennaio 2023.

Nelle prossime settimane, si dibatterà sul prezzo finale, ma la decisione finale sarà dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, tenendo conto delle accise, dell’aggio, dell’Iva e della quota al fornitore.

Nella Manovra 2023, non c’è un riferimento specifico all’aumento dei prezzi delle sigarette, ma sul testo è previsto un aumento di entrate pari a 138 milioni di euro, provenienti dalla vendita di tabacco e ciò probabilmente significherà un aumento delle accise.

Aumenti anche per la cannabis light?

Tra le ipotesi del governo, c’è anche un aumento sul costo della cannabis light, ovvero quella con un valore di THC inferiore allo 0,5%.
Ad oggi, la tassazione è fissa al 5%, ma potrebbe salire al 15%, nel caso il Governo intervenisse sulla questione.

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
asia
asia
23 Novembre 2022 20:24

avete rotto il cazzoooooo! fate le leggi fatte per bene , fate campare le persone , non ci siete solo voi governatori di merda a vivere !

antonella
antonella
24 Novembre 2022 7:55

mi pare che ci sia un reato che parla di sfruttamento dei deboli